Cronaca

Lodi. Assemblea SAP, Tonelli: «Hanno debilitato la sicurezza». Guidesi: «Basta sconti di pena per stupratori, pedofili e assassini»

Si è tenuta oggi a Lodi, nell’ambito dell’assemblea generale del SAP (Sindacato Autonomo di Polizia) presieduta dal segretario generale Gianni Tonelli, una conferenza stampa alla quale hanno partecipato, oltre alle rappresentanze locali del sindacato, anche il parlamentare lodigiano Guido Guidesi (LN) e il sindaco Sara Casanova. Nell’incontro sono state evidenziate le criticità in cui versa il comparto di polizia e sicurezza nel nostro Paese.

«Sono per la prima volta a Lodi – ha detto Tonelli – in questo tour per tutta Italia, per prendere contatti con le Amministrazioni locali, al fine di far capire la condizione in cui versa la Polizia. A Lodi, per esempio, mancano 40 agenti (100 unità sul totale delle forze dell’ordine), un potenziale notevole che manca. In questo Paese, dove sembra che voi siate il nemico (ndr, riferendosi agli agenti in sala) non si può debilitare l’apparato sicurezza. E’ incapacità o mancanza di volontà? Hanno debilitato la sicurezza tanto che a Lodi, ad esempio, ci sono a disposizione meno di 500 euro per le spese di cancelleria. Ci si deve comprare le divise, è una situazione che deve essere conosciuta. Proprio per questo chiederemo a livello nazionale una commissione bicamerale d’inchiesta».

«Poliziotti e cittadini oggi stanno subendo questa rivoluzione negativa – ha affermato l’onorevole Guidesi – Oggi un cittadino si augura di non essere in casa quando gli entreranno a rubare – perché da per scontato che prima o poi subirà un furto. E’ stata attuata una cancellazione d’informazione della situazione reale che i cittadini stanno vivendo. Una situazione non casuale, ma voluta, attraverso vari provvedimenti come lo svuotacarceri o la mancanza di pieni di investimenti strategici, la libera interpretazione delle leggi della magistratura. Insomma, una serie di fattori che hanno portato a questo stato reale delle cose. Il cittadino deve tornare a sentirsi sicuro, e i poliziotti nelle condizioni di poterlo fare sentire sicuro. Non so se è per strategia o per incapacità del Governo, unitamente all’aumento della delinquenza, ma di fatto si è arrivati a questa situazione in cui la sicurezza non ha la possibilità e le risorse per rispondere alle richieste. Un risultato ad un passo dall’anarchia»

«Oggi in Parlamento si discuterà la norma presentata dalla Lega per eliminare gli sconti di pena grazie al rito abbreviato per chi commette violenze contro le donne, o ancora per pedofili e assassini. Non vogliamo che venga lasciata alla discrezionalità dei burocrati la depenalizzazione di una violenza. Non decantiamo una rivoluzione, ma scelte normali per un Paese normale che oggi normale non è».

«Concordo con Guidesi – ha sottolineato il sindaco – il nostro deve tornare ad essere un Paese normale. Non si chiede nulla di più. A Lodi, ho denunciato e sto continuando a denunciare alcune situazioni in cui la sicurezza dei cittadini è a rischio: in alcuni parchi, in alcune zone di Lodi che devono tornare ad essere vissute dai cittadini e dalle famiglie. I fatti di cronaca recenti confermano che queste criticità sussistono. Ringrazio la polizia, e le forze dell’ordine, – ha concluso la Casanova – perché nonostante le condizioni in cui sono costretti a lavorare, garantiscono in città l’incolumità delle persone. Anche lo Stato centrale dovrebbe avere questa priorità, garantendo più risorse per il comparto sicurezza. Come sindaco continuerò a collaborare e a mantenere un dialogo costruttivo con tutte le forze dell’ordine, nell’interesse dei cittadini e della loro sicurezza».

Tonelli, Guidesi, Casanova e il segretario di Lodi del SAP, Francesco Menunni

Tonelli, Guidesi, Casanova e il segretario di Lodi del SAP, Francesco Menunni


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);