Home Attualità Lodi. Agevolazioni ed esenzioni TARI utenze domestiche e non

Lodi. Agevolazioni ed esenzioni TARI utenze domestiche e non

375
0

Considerato l’eccezionale periodo di emergenza sanitaria, l’Amministrazione comunale ha introdotto una serie di interventi agevolativi, validi per l’anno 2020, rivolti alle utenze domestiche e non, mediante riduzioni del tributo TARI per complessivi 1.947.000 euro, di cui 1.209.000 euro per le attività economiche più colpite dalle conseguenze dell’emergenza e 738.000 euro per utenze domestiche, modulati in base al numero dei componenti del nucleo famigliare. Le riduzioni sono state finanziate con le risorse messe a disposizione dal Governo attraverso il “Decreto Rilancio” (art. 112).

In base a quanto stabilito dalla delibera Arera n.158/2020, che introduce misure urgenti a tutela delle utenze non domestiche, costrette alla sospensione dell’esercizio dell’attività economica nel periodo di lockdown, sono state riconosciute ulteriori riduzioni sulla quota variabile TARI.

Prosegue inoltre l’impegno dell’Amministrazione comunale nel progressivo e costante riequilibrio della ripartizione dei costi tra utenze domestiche (passati nel corso del mandato amministrativo dal 56% al 59%) e non domestiche (dal 44,5% al 41%), con un risparmio complessivo di 260.000 euro per quest’ultima categoria. Un impegno ispirato a principi di maggiori equità e rispondenza a valutazioni basate su criteri oggettivi (ampiezza delle superfici, produttività potenziale, etc.).

Le famiglie beneficeranno degli effetti degli sgravi con l’invio dell’avviso di pagamento relativo al saldo TARI previsto per gennaio 2021, mentre le imprese completamente esentate non saranno chiamate a corrispondere la quota a saldo e vanteranno un credito pari all’acconto versato che sarà detratto dall’acconto 2021.

UTENZE DOMESTICHE

Nella tabella sono riportate le percentuali di riduzioni del tributo (parte fissa e variabile) differenziate in relazione alla composizione del nucleo familiare.

Descrizione: C:\Users\f.lupo\AppData\Local\Microsoft\Windows\INetCache\Content.Word\tariffe-Tari-pag5.jpg

Agevolazioni previste per nuclei familiari in difficoltà socio- economica

Salgono da 40.000 euro (2019) a 60.000 euro (2020) le risorse stanziate dall’Amministrazione comunale per ridurre l’entità del tributo a carico delle famiglie che si trovano in condizioni di disagio socio-economico.

Le riduzioni a favore dei nuclei familiari aumentano rispetto allo scorso anno di ulteriori 10 punti percentuali, con la seguente ripartizione:

  • – 22% con un figlio a carico, un solo genitore convivente con ISEE di € 25.000,00;
  • – 22% con un figlio a carico, entrambi genitori conviventi con ISEE del nucleo familiare € 28.000,00;
  • – 22% con due figli a carico e ISEE di € 32.000,00;
  • – 44% con tre figli a carico e ISEE di € 35.000,00;
  • – 100% con 4 figli e ISEE di €. 38.000,00.

UTENZE NON DOMESTICHE

Nella tabella sono riportate le riduzioni applicate secondo le indicazioni della delibera ARERA n.158/2020 che tengono conto del periodo effettivo di sospensione a favore delle utenze non domestiche, specificate nella stessa delibera, con riferimento alle tipologie di attività individuate dai Codici Ateco. Con la dicitura “esenzione totale” si indicano invece le utenze non domestiche che usufruiscono anche delle agevolazioni disposte dall’Amministrazione comunale.