Home Attualità Lodi. 5xMille, risorse destinate al Fondo anticrisi del Comune di Lodi

Lodi. 5xMille, risorse destinate al Fondo anticrisi del Comune di Lodi

437
0

“Con le variazioni di bilancio di luglio il Comune di Lodi stanzierà 30mila euro per il Fondo anticrisi, riconfermando l’impegno del 2018. Oltre la metà delle risorse che verranno destinate alle famiglie, ancora oggi danneggiate dalla crisi economica, provengono dalle donazioni del 5xMille dell’Irpef. Nell’anno 2019 (per l’anno di imposta 2016) il Comune ha infatti ricevuto 16.568,02 euro che investirà nelle attività sociali.

Così è stato anche per l’anno 2018, quando la quota ricevuta ammontava a 17,082,12 euro, un importo decisamente significativo, impiegato come nel ’19 per erogare aiuti alle persone disoccupate, non in una logica di assistenzialistica, bensì favorendo il coinvolgimento dei beneficiari in attività di volontariato presso associazioni e cooperative del territorio. Il processo è decisamente virtuoso perché consente l’instaurazione di un legame positivo tra cittadini che devolvono una parte della tassazione del proprio reddito a favore della componente più fragile della comunità che, a sua volta, contribuisce, donando ore di volontariato, al funzionamento di tante realtà che proprio della comunità si prendono cura.

Nel 2018 i 30mila euro del Fondo anticrisi hanno permesso di attivare 28 percorsi di sostegno per minimo 4 mensilità, per complessive 4mila ore di volontariato: delle 100 mensilità, corrispondenti ognuna ad un contributo di 300 euro, 56 sono state erogate grazie all’utilizzo delle quote del 5xmille assegnate nel 2018.

Desidero ringraziare i cittadini per la generosità con cui hanno contribuito al finanziamento di questa importante iniziativa comunale di integrazione del reddito. L’auspicio è che anche in futuro il Fondo anticrisi possa continuare ad avvalersi di importanti donazioni da parte dei lodigiani che stanno presentando le ultime dichiarazioni dei redditi e hanno ancora qualche giorno a disposizione per devolvere il proprio contributo”.