Home Territorio Cremonese L’Idv chiede a Formigoni come intende procedere col nucleare.

L’Idv chiede a Formigoni come intende procedere col nucleare.

166
0

Milano, 3 febbraio 2011 – Alla luce della recente pronuncia della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo l’art.4 del decreto attuativo della Legge Delega, accogliendo le motivazioni delle Regioni che rivendicavano il diritto ad essere coinvolte nell’eventuale decisione di costruire un impianto nucleare nel proprio territorio, il consigliere regionale dell’Italia dei Valori Gabriele Sola rivolge un appello al presidente Formigoni: “Presidente, basta giocare a nascondino. Le disponibilità di massima e le prese di posizione a metà sono ancora meno accettabili alla luce della sentenza di ieri. Né possiamo fare a meno di una linea chiara in materia di politiche energetiche nella nostra regione”. 
 
“Affronti le proprie responsabilità signor Presidente – continua il consigliere dell’Italia dei Valori – ed abbia il coraggio di uscire allo scoperto svelando, finalmente, come intende comportarsi davanti alla possibilità che una della centrali nucleari venga destinata alla Lombardia”. 
 
“Sappiamo bene – prosegue Sola – che la nostra Regione è candidata ad ospitare sul proprio territorio questa vetusta tecnologia così cara al governo Berlusconi ed alle lobby dell’atomo. Riteniamo che sia un diritto dei cittadini lombardi conoscere come la pensa, al proposito, il presidente che in campagna elettorale sostenne di ritenere la Lombardia già autonoma in campo energetico e, quindi, non bisognosa di una centrale nucleare. Se ha cambiato idea, come lasciano sospettare le recenti dichiarazioni di alcuni esponenti di maggioranza, è giusto che se ne assuma ogni responsabilità. In caso contrario, la smetta di nascondersi ed esca allo scoperto”.Da parte nostra ribadiamo la più assoluta contrarietà di Italia dei Valori al ritorno al nucleare, forma di produzione energetica non conveniente dal punto di vista economico e che pone una serie di pesanti incognite ambientali. Noi – conclude Sola – non abbiamo paura di prendere una posizione chiara e netta. Nell’attesa che, tra qualche mese, siano gli italiani ad esprimersi grazie al referendum voluto proprio da IDV”.

Gruppo Italia dei Valori
 – Consiglio regionale della Lombardia