Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Wasken Boys: aumentano i costi per l’utilizzo del Palacastellotti

Lettere – Wasken Boys: aumentano i costi per l’utilizzo del Palacastellotti

112
0

La decisione della Giunta di non concedere più l’uso gratuito del PalaCastellotti in occasione delle partite di hockey pista rappresenta un’amara sorpresa ed una pesante penalizzazione per la nostra società, che vede aumentare di circa il 25% i costi annuali di utilizzo dell’impianto.
In questo modo, viene revocata l’unica misura di agevolazione di cui Amatori Wasken beneficiava, non avendo mai ricevuto (né avendo mai chiesto) sovvenzioni o contributi, e facendosi invece carico degli oneri gestionali di alcune dotazioni che dovrebbero più opportunamente essere di competenza della proprietà del palazzetto (dispositivo di biglietteria elettronica per il funzionamento dei tornelli all’ingresso, defibrillatore, connessione alla rete dati in assenza di copertura wi-fi della struttura).
Questo imprevisto aggravio di spesa dovrà essere compensato da economie da realizzare su altre voci di costo, nella consapevolezza che ogni euro di maggiori oneri gestionali è un euro sottratto all’attività sportiva.
Il gruppo dirigente della sezione hockey costituita in Wasken Boys nel 2014 per garantire la continuità del movimento hockeystico lodigiano si è fatto carico di considerevoli responsabilità, realizzando l’obiettivo prioritario di salvaguardare una presenza storica ed un patrimonio condiviso di passione popolare e identità, non solo sportiva; in breve tempo, l’hockey lodigiano è inoltre tornato ad essere vincente, come mai lo era stato neppure in passato, suscitando in città entusiasmi senza precedenti.
Tutto ciò è stato realizzato sul presupposto di una gestione finanziaria sobria e responsabile, salvaguardando faticosamente equilibri di bilancio che poggiano principalmente sulla straordinaria generosità del pubblico lodigiano e sul sostegno di benemeriti sponsor, ma che in parte sono garantiti anche dai sacrifici personali di alcuni di noi. La decisione della Giunta sembra ignorare tutto ciò, disconoscendo l’assoluto valore rappresentato dall’hockey pista per la città di Lodi, anche come fattore di aggregazione, con un indiscutibile primato di presenze rispetto a qualsiasi  altro evento e attività ricreativa o culturale.
Tuttavia, pur profondamente delusi per questa inattesa penalizzazione, non avremmo manifestato pubblicamente la nostra amarezza se non ci fosse toccato di leggere le sorprendenti dichiarazioni del Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Lorenzo Maggi, che presentando la manovra di aumenti tariffari per l’utilizzo di alcuni impianti sportivi comunali ha parlato di confronto con le società, collaborazione e trasparenza: sicuramente con noi non è avvenuto nulla di tutto ciò e la delibera di Giunta del 7 febbraio è arrivata del tutto inattesa.
Perciò, prendiamo atto di questa sgradita novità, che affronteremo onorando con fatica ma con serietà gli impegni, ma ci vengano almeno risparmiate la retorica della “collaborazione” e l’ipocrisia del “sostegno”.

Il Presidente di Club Wasken Boys A.S.D.

Il Consiglio della sezione hockey pista