Lettere a Lodinotizie

Lettere – Segnalazione di pericolo

Lunedì 30 ottobre, ore nove di mattina, Isola Carolina. Le vespe del corpo di guardia di un nido situato all’interno di un ceppo di tronco cavo, mi attaccano. Risultato: nove punture tra caviglie, mani e testa (collo e nuca). Il comportamento delle inviate coloniali è stato di estremo interesse etologico: votate alla morte, hanno combattuto nello sprezzo d’essa (alcune di loro sono perite). Sacrificio estremo a protezione della comunità, insomma. Penetrate attraverso calzini e capelli (dietro in basso ne ho ancora), non si staccavano nemmeno se spostate con le dita; è occorso spremerle. Ora: nessun adulto è più ignorante di me in materia scientifica, nessuno più stupido di me quanto a dotazione neuronica. Ma i bambini, loro è un’altra faccenda. Se per me si è trattato di un banale inconveniente (avevo appoggiato il drone sul tronco, avvedendomi del ronzante traffico aereo alla sua base, ma senza rendermi conto che si trattava di vespe), un bambino incuriosito sarebbe stato pressochè massacrato. Ecco, io ho avvertito (la foto allegata, con la sua freccia rossa, permette inequivocabile identificazione ubicatoria). Il Comune di Lodi, attraverso questa mia, ora lo sa. Lo seppe anche quando segnalai il pericolo nell’area industriale dismessa a lato della locale sede INPS: il Comune non fece niente ed il risultato postumo fu un ragazzo in coma irreversibile e un fascicolo aperto in Procura. Avvertii anche la Curia del pericolo rappresentato da una sbarra di ferro incombente sotto il pronao della Cattedrale: non fecero niente e tempo dopo la sbarra parzialmente cedette. A proposito delle vespe militari, lodavo il loro sacrificio estremo a protezione della comunità. Da parte del Comune, invece, si tratta di misure minimali – come anche di una dose minima di buona volontà – per proteggerla, la nostra comunità. 

Cordialmente

Claudio Trezzani

pericolo-segnalato


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);