Lettere a Lodinotizie

Lettere – Rilancio commercio: con Casanova Sindaco e il consenso dei cittadini, questo obiettivo diventerà possibile

Gentile Direttore,

Essendo stato a Lodi per Pasqua mi sono reso conto di come la città sia sempre più sporca e degradata, e di come il centro storico si stia svuotando dalle attività storiche, sin tanto che in alcuni tratti di vie ci sono solo le “cler” abbassate. 

E’ il fenomeno della desertificazione commerciale che attanaglia la nostra città, complici non solo i numerosi centri commerciali alle porte del capoluogo, ma anche una mancanza di pianificazione da parte del Comune sul commercio cittadino negli ultimi anni. 

In questa circostanza, alcune proposte che feci quattro anni fa come candidato a Sindaco sono  più attuali che mai.

Alcune tasse che gravano sui commercianti, soprattutto sulle attività di nuova apertura, come quella sulle fioriere, per le insegne insegne, potrebbero essere tagliate o eliminate. Un altro costo gravoso che non tutti possono permettersi è quello dell’occupazione di suolo pubblico o plateatico, un costo che va almeno ridotto sensibilmente. Questo taglio permetterebbe a bar e ristorante di poter mettere tavolini nel nostro bel centro medioevale a delle cifre ragionevoli e sfruttare gli spazi delle nostre piazze e delle nostre vie. 

Urgono poi eventi per rianimare il capoluogo. Si potrebbero partire da un “Carnevale di Lodi” con i carri, come è stato fatto a Codogno dopo 34 anni e che ha riempito le vie, con un’ottima ricaduto sul commercio. Il Comune potrebbe farsi promotore di un “Festival Lodi Medievale”, con musiche, danze e promozione della cultura medievale,  sfruttando il circuito della Lodi Medioevale, con eventi nel tratto visitabile della Lodi sotterranea, visite al torrione sforzesco (dopo una necessaria ripulitura), e anche eventi nel parchetto della pusterla Federico II. 

Gioverebbe al commercio anche aumentare l’accessibilità al centro. La nostra citta’ soffre infatti di carenza di posti auto, mentre nei centri commerciali alle porte del capoluogo ci sono migliaia di posti parcheggio. Come fare? Partendo con la rivisitazione della ZTL partendo dal primo tratto di Via Garibaldi, C.so Adda e Via S. Francesco e rivisitazione  degli spazi di carico e scarico, il recupero del parcheggio dell’ex macello valutando la fattibilità di un eventuale parcheggio multipiano, nonché l’apertura di piazza San Francesco alle auto. Anche Via Villani, nell’area della Cascina Concoreggia, dovrebbero essere realizzate nuove aree per la sosta automobilistica 

Le attività commerciali sono state ascoltate poco, serve un tavolo costante di confronto con i rappresentanti del commercio e le associazioni di categoria, per dare finalmente vita al commercio in città. Sara Casanova saprà ascoltare le associazioni di categoria e saprà realizzare i punti programmatici di cui sopra.

Rilanciare il commercio a Lodi non e’ facile. Ma insieme, con la Casanova Sindaco e il consenso dei cittadini, questo obiettivo diventerà possibile.

Andrea Dardi

Ex Candidato Sindaco – per Sara Casanova


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);