Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Presidio fisso Polizia Locale C.so Umberto, sostegno al Sindaco per...

Lettere – Presidio fisso Polizia Locale C.so Umberto, sostegno al Sindaco per queste azioni

485
0

Rimaniamo stupiti dinnanzi agli attacchi del PD lodigiano secondo cui la nostra Giunta non farebbe nulla per combattere il fenomeno dei bivacchi e accattoni in giro per la città.

Prendiamo atto: il PD lodigiano soffre ufficialmente di bipolarismo. Quando la Giunta annuncia ed organizza controlli contro gli accattoni e i venditori abusivi, allora il PD grida al “becero razzismo” dilagante dei sovranisti che governano la città. E se la Giunta non annuncia alcunché – ma fa i fatti – allora ecco che il PD chiede interventi urgenti, subito e ora. La Giunta parla con i fatti. E i fatti dicono che da oltre un mese ci sono, ad esempio, controlli ripetuti della polizia locale – mattino e pomeriggio – in Cso Umberto, zona Carrefour, che hanno ridotto a zero i mendicanti dell’area. FdI sostiene con convinzione queste azioni.

Il nostro sindaco Casanova ha fatto del contrasto a venditori abusivi e accattoni uno dei punti fermi dell’azione amministrativa. E infatti, ogni volta che lei  gira per Lodi e nota un accattone, si arma subito di telefono e avvisa la polizia locale per fare allontanare il soggetto. Siamo passati da sindaci come Uggetti e Guerini che erano indifferenti al problema – e anzi, politicamente ne erano complici perché bollavano sempre questuanti e venditori abusivi come dei “poverini da aiutare” – ad un sindaco, Casanova, che è il primo a controllare e chiamare la polizia.

Certo, non si tratta di un fenomeno semplice da fermare quello dell’accattonaggio. Ma la Giunta Casa nova é attenta e la presenza frequente della pattuglia in Cso Umberto ne é l’ultima prova.

Fratelli d’Italia continuerà a dare il sostegno al sindaco per tutte queste azioni.

Omar Lamparelli – Roberta Comasini 
Fratelli d’Italia – Segretaria cittadina di Lodi