Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Per trasformare questa città bisogna ripartire dai giovani

Lettere – Per trasformare questa città bisogna ripartire dai giovani

81
0

Buongiorno a tutti,

mi chiamo Valentina Santi, ho 38 anni e da altrettanti vivo a Lodi insieme a mia figlia Gaia ed a tutta la mia famiglia. Dopo un percorso di formazione conclusosi con l’ottenimento del Diploma di Ragioneria, circa vent’anni fa ho deciso di entrare a far parte dell’azienda di famiglia (Armando e Mariarosa) che da circa quarant’anni si occupa della vendita al dettaglio di fiori su tutto il territorio di Lodi e dintorni. La decisione è scaturita dalla passione che ho sempre avuto per il lavoro dei miei genitori, che aiutavo sin da ragazza nella creazione di composizioni; sono stati loro stessi a darmi la possibilità di contribuire all’attività famigliare dopo aver frequentato alcuni corsi professionali. Nonostante i numerosi impegni giornalieri, da sempre mi dedico anche a molte attività sportive, tra le quali la pallavolo. Per diversi anni infatti ho anche allenato una squadra di pallavolo della Società San Fereolo e Sant’Alberto.

Il motivo per il quale ho deciso di candidarmi nel gruppo di Lorenzo Maggi è che ritengo che quest’ultimo sia la persona giusta per cambiare la città di Lodi. Negli ultimi dieci anni la nostra città, come del resto l’intero territorio nazionale, ha dovuto affrontare la crisi economica e la conseguente perdita di fiducia nella classe politica, che ha dimostrato non solo di non essere all’altezza di gestire la comunità, ma di non avere alcun rispetto nei confronti degli sforzi che ognuno dei cittadini compie ogni giorno per garantire alla propria famiglia uno stile di vita dignitoso ed un futuro ai propri figli.

Con il passare degli anni Lodi è stata teatro di un innalzamento delle tasse che è stato inversamente proporzionale alla qualità dei servizi offerti. Una viabilità costantemente compromessa da interventi che duravano mesi e che non miglioravano le condizioni del traffico, l’eliminazione dei parcheggi limitrofi al centro e la mancanza di volontà da parte delle Amministrazioni precedenti nell’organizzazione di eventi e manifestazioni atti a valorizzare la città, hanno portato in poco tempo alla chiusura di diversi esercizi commerciali e al conseguente svuotamento della città, che ad oggi si limita ad essere un “dormitorio” per gente che riempie la stazione la mattina per recarsi al lavoro.

Per trasformare questa città e farla tornare ad essere quella che era prima, bisogna ripartire dai giovani e ritengo che Lorenzo Maggi sia la persona che più di chiunque altro possa guidare un gruppo di giovani che hanno voglia di mettersi al servizio dei cittadini per condividere le proprie idee e i propri valori allo scopo di creare nuovi servizi, nuove opportunità di lavoro ed un futuro per la città.

Il nostro territorio ci mette a disposizione dei luoghi che possiamo recuperare e valorizzare; le nostre piazze possono ospitare eventi nei quali i giovani possono effettuare stage e imparare mestieri, creandosi contatti di cui possono usufruire nella loro carriera lavorativa e le nostre famiglie devono poter vivere il centro città riportando il commercio ad essere il protagonista dell’economia cittadina.

Per realizzare tutto ciò servono voglia di fare e la sana ambizione che è insita in chi deve ancora raggiungere i propri obiettivi. Che interesse avrà una persona “arrivata” a far sì che le cose funzionino meglio dando opportunità di lavoro a più persone? E ancora, al di là delle ragioni che hanno portato alla crisi economica, come pensiamo di incentivare i giovani ad aprire attività commerciali se poi sanno che nessuno li raggiungerà nei loro negozi perché non ci sono iniziative oppure perché quel qualcuno dovrà affrontare tre ore di traffico alla ricerca di un parcheggio prima di arrivare in centro?

Questi sono solo alcuni dei problemi che intendiamo risolvere ma io credo che se i cittadini di Lodi ci dessero la possibilità, potremmo davvero tornare ad essere la Lodi che eravamo prima, quella che era sempre piena di persone sia in centro che nei parchi e quella dove i giovani volevano mettere su famiglia, perché avevano la certezza di poter usufruire di servizi efficienti.

Spero davvero di avere la possibilità di fare qualcosa di utile per tutti perché conosco sia le difficoltà dei giovani che le difficoltà di una mamma lavoratrice, per giunta in una piccola attività commerciale, e vorrei mettere le mie conoscenze al servizio di tutti per risolvere queste difficoltà insieme al gruppo di Lorenzo, che stimo molto e che penso abbia le potenzialità per cambiare le cose.

Valentina Santi

La Svolta per Lodi – Maggi Sindaco