Home Lettere a Lodinotizie Lettere a Lodinotizie – M5S scrivono al Prefetto: le irregolarità di Colizzi

Lettere a Lodinotizie – M5S scrivono al Prefetto: le irregolarità di Colizzi

23
0
Il presidente del Consiglio Comunale, Gianpaolo Colizzi

Uno degli aspetti che sta caratterizzando la Giunta Uggetti e’ la totale interpretazione arbitraria ed a volte un po’ bislacca delle norme e delle leggi che regolano i rapporti tra i vari attori politici ed istituzionali. Quello che emerge dopo una osservazione dei Consigli Comunali di questa a maggioranza, è la considerazione per le regole che vengono vissute come un fastidioso orpello spesso ignorato, o nel migliore dei casi, tollerato con fastidio e irritazione.

A conferma di quanto appena esposto sono da esempio le recenti vicende documentate da alcuni consiglieri di opposizione, che oltre a non ricevere la documentazione richiesta si sono visti rimandare alcune interpellanze in date da destinare, nonostante che le norme prevedano tempi precisi di risposta sia per la documentazione richiesta sia per le interrogazioni.
Ci rendiamo conto che simili argomenti non sono avvincenti e appassionanti nel periodo ferragostano, ma riteniamo che quanto sta accadendo non debba più essere tollerato perché , oltre che essere un segnale di arroganza e di poco rispetto per il lavoro dei consiglieri e dei cittadini che essi rappresentano, può diventare una minaccia alla democratica dialettica politica che in un paese civile deve sempre essere salvaguardata.
A tutto questo il Movimento 5 Stelle di Lodi ha deciso di opporsi cogliendo l’ennesima occasione in cui non viene rispettato il regolamento del Consiglio Comunale di Lodi, denunciando al Prefetto la mancata attuazione delle norme.
La vicenda che ha fatto partire la denuncia al Prefetto è stata l’interrogazione urgente a firma Movimento 5 Stelle presentata in data 11 giugno 2014, nella quale si chiedeva conto dello spreco di denaro pubblico che periodicamente il comune si impegna a deliberare per far fronte alle perdite della partecipata Lodinnova, la società che si occupa della gestione (mala gestione!!) degli spazi della fiera.
Il regolamento prevede che ogni interrogazione sia trattata entro 60 giorni dalla presentazione, in questo caso entro l’11 di agosto, proprio per questo abbiamo inviato in data 4 agosto una comunicazione al Presidente del Consiglio Colizzi, con la quale veniva richiesta una convocazione di un consiglio comunale in modo che possa essere trattata la nostra interrogazione. Facciamo notare che oltre alla nostra interrogazione sono giacenti anche altre due interrogazioni a nome di altre forze politiche.
Ma dal Comune arriva una risposta negativa, con cui si afferma che non si ha nessuna intenzione di convocare in agosto un consiglio comunale.

Pur comprendendo che in periodo vacanziero la Giunta sia in altre faccende affaccendata, osserviamo che dal 26 giugno che non viene convocato un Consiglio Comunale. Decisamente un lungo periodo di inattività che una una cittá come Lodi, non può permettersi, visto anche il periodo complicato che sta attraversando il nostro paese.

Crediamo anche che la causa di questa inattività possa essere legata alle recenti turbolenze interne alla maggioranza, con scambi di poltrone e casacche da sinistra a centro destra, che hanno distratto gli assessori dai problemi reali, impegnati anche dalle nomine alle società partecipate di amici e colleghi di partito. Una volta ancora gli interessi dei partiti, impegnati ad occupare le stanze del potere, sono messi davanti all’interesse collettivo, non giustificano la mancanza di rispetto verso chi come il Movimento 5 Stelle cerca di fare chiarezza su alcune questioni che riguardano direttamente la vita dei cittadini di Lodi.

Due mesi di vacanza sono decisamente troppo, anche per i nostri mirabolanti amministratori, che una volta ancora dimostrano la poca sensibilità e la distanza per i problemi dei cittadini, che chiedono risposte di trasparenza e di solidarietà.
Ecco allora il nostro appello al Prefetto affinchè venga restituito ai cittadini il diritto di avere risposte su questioni importanti come la destinazione dei soldi pubblici.

Movimento 5 Stelle Lodi