Lettere a Lodinotizie

Lettere – La libertà di pensiero è la prima forma di democrazia e se non la si accetta, forse è il caso di evitare di fare politica

Gentile Direttore, sono a scriverle ancora una volta in merito al comportamento dei colleghi Consiglieri di opposizione facenti parte del Consiglio Comunale di Lodi. Era già successo in passato che un Consigliere abbandonasse il Consiglio Comunale perché offeso intellettualmente dai dibattiti in aula e già all’ora avevo fatto notare quanto sono fuori luogo i comportamenti da bambini viziati dei consiglieri di minoranza. 

Giovedì 8marzo in aula si è parlato della Legge Lorenzin sul tema vaccinazioni, a seguito di una mozione presentata dal gruppo Movimento 5 Stelle. Tutti i gruppi consiliari tra maggioranza e opposizione, si sono espressi in maniera critica verso la mozione dei grillini. Dopo un lungo dibattito, che non sto a riportare poiché diventerebbe troppo lunga la mia lettera, i Consiglieri M5S si dichiarano offesi, si infilano i cappotti e si dileguano. 

Ora mi chiedo, ma i consiglieri pentastellati, se non trovano almeno una parte del Consiglio favorevole alle loro proposte, se non trovano approvazione dai gruppi nè di maggioranza nè di opposizione si offendono e scappano via imbronciati? Penso sia un atteggiamento infantile e penso anche che sia irrispettoso verso tutti i presenti, prendere e andarsene solo perché le proprie idee non trovano accoglimento. 

La libertà di pensiero è la prima forma di democrazia e se non la si accetta, forse è il caso di evitare di fare politica! 

Eleonora Ferri
Consigliere Comunale Lega Comune di Lodi 


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);