Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Interrogazione al ministro sullo stoccaggio gas di Cornegliano

Lettere – Interrogazione al ministro sullo stoccaggio gas di Cornegliano

26
0
Franco Bordo
Franco Bordo
Franco Bordo

Ho presentato un’interrogazione riguardante il previsto stoccaggio di gas di Cornegliano Laudense, poiché il progetto non tiene in considerazione importanti e preoccupanti fattori. Nell’iter autorizzativo si riscontrano diverse carenze, tra cui la mancanza di un rilievo sismico 3D, che invece era previsto, e l’assenza di valutazione della Direttiva Seveso II. Riguardo all’applicazione di tale Direttiva evidenzio che il Governo non ha ancora voluto rispondere ad una mia precedente interrogazione, mi sorge quindi il dubbio che non sappia cosa rispondere.

La popolazione residente e varie Amministrazioni locali esprimono forte preoccupazione nei confronti della realizzazione di un progetto che presenta elementi di rischio e che non sembra, viste le variazioni di tendenza rispetto all’utilizzo di carboni fossili tra cui anche il gas e il minor utilizzo di quest’ultimo, nemmeno così fondamentale per il fabbisogno energetico del nostro Paese.

A tal proposito voglio ricordare che il nostro Governo non si è ancora dotato di un Piano Energetico Nazionale: su quali pianificazioni si autorizzano tali progetti?

L’alto rischio per la salute delle cittadine e dei cittadini della zona, già sottoposta a forte inquinamento, mi spinge a chiedere ai Ministri interpellati di farsi carico di indagini scrupolose al fine di chiarire una volta per tutte se questo stoccaggio sia davvero necessario e di sospendere comunque l’iter autorizzativo finché non verranno fatte le necessarie verifiche e finché non vi siano le garanzie necessarie per la salute e la sicurezza della popolazione coinvolta 

On. Franco Bordo

Deputato della Repubblica Italiana  per Sinistra Italiana