Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Inaccettabile la strumentalizzazione da parte delle opposizioni

Lettere – Inaccettabile la strumentalizzazione da parte delle opposizioni

20
0

Come gruppo consiliare Lega riteniamo inaccettabile la vasta strumentalizzazione che le opposizioni stanno cavalcando, ormai povere di qualsiasi argomento reale e concreto, ai minimi storici a livello generale, senza nemmeno il buon senso di accettare l’evidenza che equiparare la legge per tutti risulta essere il miglior metodo di integrazione possibile. 

Ebbene: queste opposizioni, continuando a cavalcare un’onda che hanno loro stesse creato ad hoc, oggi chiedono le dimissioni dell’assessore ai servizi sociali Sueellen Belloni e del Presidente del Consiglio Comunale Eugenio Cerri. 

Perché tanto che ci sono non invocano anche le dimissioni del Primo Ministro Conte o del Presidente della Repubblica Mattarella? 

E perché non iniziano queste care opposizioni a smetterla di vedere razzismo, malafede e odio in ogni cosa pur di tentare di riavere un consenso che, di questo passo, perderanno completamente?

Il provvedimento sui servizi accessori alla scuola va a uniformare i diritti di tutti i cittadini. Nei soli casi in cui la documentazione sia chiaramente impossibile da recuperare verranno fatte eccezioni. 

Ogni caso sarà valutato singolarmente. Questo è semplice buon senso. 

Invece tutte le opposizioni e tutta la sinistra hanno deciso di sollevare un polverone. Per forza! Non regolamentare gli accessi, concedendo sconti in base a semplici autocertificazioni non verificabili aveva un unico fine: creare clientelismo nell’ottica, figlia di una visione molto di sinistra di un’ informazione culturale del mondo, di crearsi un futuro bacino di voti; ciò è ancor più evidente se si pensa che questa stessa sinistra è la medesima che ha fatto di tutto per approvare lo ius soli, regalando la cittadinanza sostanzialmente a chiunque. L’amministrazione sta facendo l’interesse dei lodigiani e anche degli stranieri perché chi non ha diritto alle agevolazioni ma le ottiene è prossimo ad un evasore fiscale e, per causa sua, i costi di tutti i servizi accessori lievitano, ricadendo sulle spalle di tutti i cittadini onesti che pagano le tasse. 

Quindi altro che chiedere dimissioni! L’assessore Belloni meriterebbe un plauso per il lavoro che sta portando avanti nell’interesse della collettività. 

Ed un plauso ulteriore meriterebbe anche il presidente Cerri che, pur essendo stato eletto nelle nostre fila, oggi sta dimostrando grande trasparenza e imparzialità.

Gruppo Consiliare Lega – Comune di Lodi