Lettere a Lodinotizie

Lettere – Il progetto per l’Isola Carolina restituirà alla città un parco bello, ordinato e fruibile

Il progetto di riqualificazione urbana e paesaggistica dell’Isola Carolina, proposto dall’architetto Bay e scelto dalla nostra amministrazione per essere presentato al bando per l’aggiudicazione dei Fondi emblematici Cariplo, ambisce a restituire alla città di Lodi un parco bello, ordinato e fruibile per tutti. 

Il progetto prevede la realizzazione di radure luminose con prati, fioriture primaverili e cromatismi autunnali. Contestualmente al rinnovo del patrimonio arboreo, verrebbe posta attenzione al benessere delle alberature, alla loro cura e valorizzazione – aspetti che per molti anni sono stati trascurati dalle passate amministrazioni. 

Porto a titolo esemplificativo l’abbattimento di 10 alberi nel 2015, quasi tutti per motivi strutturali e alcuni a causa del cattivo stato di salute.

Le piante dell’Isola Carolina presentano infatti una serie di fragilità dovute essenzialmente alla mancanza di un piano organico di disposizione delle specie arboree che sono talvolta poco compatibili tra loro e soffrono per il sovraffollamento. 

I difetti consistono in:

1) inclinazioni anomale di molti soggetti dovuta a problematiche di sviluppo dell’apparato radicale che non trova spazio sufficiente per estendersi;

2) presenza, in molte chiome, di ramificazioni secche per mancanza di luce. 

3) sottobosco sofferente e manto erboso diradato.

Per risolvere almeno in parte queste criticità, si dovrebbe ricorrere al diradamento dell’area boscata, che prevede il taglio dei soggetti soprannumerari e senza avvenire, ammalati o mal conformati, per facilitare la crescita degli alberi meglio conformati e posizionati che altrimenti rischierebbero di essere irrimediabilmente danneggiati a propria volta.

Nel corso di questi ultimi tre anni sono stati abbattuti 14 alberi. Dal 1997 ad oggi gli abbattimenti salgono a 100, quindi, con un rapido calcolo matematico, la media è di 5 alberi abbattuti all’anno: possiamo facilmente dedurne che a tendere, per le motivazioni che ho elencato poco sopra (sovraffollamento, malformazioni, difetti strutturali), l’Isola Carolina perderebbe senza dubbio un’altra parte del patrimonio verde.

Sottolineo infine che il progetto di riqualificazione del parco, presentato dalla nostra amministrazione, propone sì il taglio di alcuni alberi, ma prevede allo stesso tempo la messa a dimora di 422 nuove piante, scelte in base alle loro caratteristiche, per fare in modo che meglio si sposino con l’ambiente circostante. Una nuova vegetazione lineare e ritmata, ridurrebbe anche il senso di oppressione e disordine che oggi comunica l’Isola Carolina e permetterebbe alla stessa di tornare ad essere fruibile a pieno titolo come parco.

Eleonora Ferri – Lega Nord – Presidente Commissione Ambiente e Territorio del Comune di Lodi 


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);