Lettere a Lodinotizie

Lettere – Festa dell’Unità, soddisfazione per i risultati

“La grande partecipazione all’incontro con il segretario nazionale Matteo Renzi è stata il sigillo perfetto all’edizione 2017 della Festa dell’Unità, in linea con l’ottima risposta di pubblico che ha costantemente caratterizzato questi 11 giorni molto intensi di confronto politico, riflessione su temi di grande attualità e momenti di autentica festa popolare”.

Il segretario provinciale del Partito Democratico, Fabrizio Santantonio, esprime profonda soddisfazione per i risultati della manifestazione che si è svolta dal 24 agosto al 3 settembre, sottolineando in particolare gli elevati livelli di presenze registrati presso l’area del Capanno di Lodi.

“La Festa continua a rappresentare un importante punto di riferimento sia sotto il profilo delle opportunità di dibattito che offre al pubblico interessato all’approfondimento delle tematiche politiche, sociali e amministrative sia per quanto riguarda l’offerta di occasioni di intrattenimento – osserva Santantonio – In questa chiave, la rassegna ha dimostrato di sapersi rinnovare, pur nel rispetto di un format consolidato, stimolando la partecipazione”.  

Per quanto riguarda i contenuti politici, “come è nel costume del Partito Democratico, lo spazio del confronto è stato aperto a contributi di diversa estrazione – rimarca Santantonio – perché siamo convinti che il dialogo rappresenti sempre un valore irrinunciabile, in particolare quando si tratta di affrontare le questioni che investono la realtà locale e di elaborare proposte per il futuro del nostro territorio. E’ un approccio che ci caratterizza e al quale teniamo molto: è anche per questo motivo che la Festa dell’Unità provinciale del Lodigiano riesce a essere credibile nei confronti dell’opinione pubblica, a conquistare l’attenzione della stampa e ad aprirsi ad una partecipazione che va ben al di là dei confini della nostra comunità politica”.

“Il successo delle proposte presso lo spazio dibattiti e di quelle dell’innovativo Fuori Festa – prosegue il segretario provinciale – è stato frutto dei temi stimolanti che sono stati scelti (dal futuro istituzionale del territorio al fenomeno migratorio, dallo sviluppo imprenditoriale e tecnologico del settore agroalimentare alla Brexit) e della qualità degli ospiti. In questi giorni sono stati con noi i massimi esponenti nazionali e regionali del Pd, il ministro dell’agricoltura, il sindaco di Bergamo e probabile candidato alla presidenza della Regione e altri ancora, che sono stati introdotti e interrogati da moderatori sempre propositivi. Anche il filo conduttore che avevamo scelto per l’intera Festa, dedicato alla qualità e affidabilità dell’informazione nell’era dei social, ha saputo caratterizzare bene la manifestazione”.

Non meno positivi i riscontri delle attività e delle iniziative di intrattenimento: “E’ un aspetto della Festa il cui significato non deve essere sminuito né sottovalutato – sostiene Santantonio – Certamente c’è una importante componente economica, perché la nostra è una comunità politica che vice di partecipazione, di genuina passione volontaria e di fonti di finanziamento sobrie e trasparenti, tra cui i proventi della Festa hanno una funzione fondamentale. E a proposito di trasparenza, siamo già in grado di comunicare il dato sugli incassi, che quest’anno sono stati pari a 136.000 euro. La dimensione aggregativa della Festa va però al di là di ciò e rappresenta una delle espressioni popolari più vivaci e vorrei dire anche accoglienti della vita della città. Le tre aree di ristorazione, l’enoteca, la balera, il dinamismo musicale dello spazio giovani, la tombola (che sta vivendo un rilancio per certi versi clamoroso, soprattutto tra i giovani), la pesca ed i giochi per i più piccoli hanno tutti riscosso un evidente apprezzamento”.

“Il merito – conclude il segretario provinciale – è dell’impegno generoso dei tanti volontari (circa 280 quest’anno) che lavorano per rendere possibile un evento che dura 11 giorni ma ne richiede molti di più per l’organizzazione, tanto che potremmo dire che già oggi è necessario iniziare a preparare la Festa del 2018. Si tratta di iscritti, elettori e simpatizzanti che mettono a disposizione il loro tempo e le loro capacità per il puro piacere di contribuire e di partecipare: rappresentano una risorsa straordinaria, di cui siamo davvero molto fieri”.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);