Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Dopo decenni il PD si sveglia dal letargo

Lettere – Dopo decenni il PD si sveglia dal letargo

192
0

Con sorriso apprendiamo che il Partito Democratico tenta di cancellare dalla memoria dei lodigiani il passato, svelando la carta del “salvatore” della città. 

I Dem dalla memoria corta, molto corta, con uno sterile volantino sperano di riuscire a discolparsi dal loro pessimo operato passato, incolpando di malgoverno chi oggi, legittimamente governa perché scelto alle ultime elezioni dai cittadini. 

Ciò che lascia sgomenti è che nonostante abbiano dormito sonni profondi per tanti anni, non abbiano nel frattempo sognato idee o alternative valide da proporre rispetto a quelle che sono le nostre scelte. 

Il tipico atteggiamento del superficiale bastian contrario!

In due anni e mezzo, l’amministrazione Casanova che quotidianamente lavora per il bene dei propri cittadini, ha raggiunto diversi traguardi, volti ad un graduale miglioramento complessivo della città di Lodi. Si veda ad esempio l’importante somma stanziata per la manutenzione delle scuole, la realizzazione di  nuove rotonde che migliorano il traffico cittadino, gli interventi di messa in sicurezza del Palacastellotti e dello stadio Dossenina, l’apertura della ciclopedonale che collega la città all’ Università, l’ introduzione di nuove misure per la sicurezza dei cittadini (ad esempio sistemi di video sorveglianza) e degli agenti della Polizia Locale, i nuovi contratti per il personale che premiano il merito ecc… 

Sono tanti gli interventi fatti, non tutti d’impatto, non tutti visibili direttamente dal cittadino ma a nostro avviso importanti. Abbiamo fatto scelte precise che nei prossimi mesi porteranno ad avere ulteriori migliorie e servizi destinati ai lodigiani. 

I simpatici Dem non considerano la situazione disastrosa da loro lasciata in eredità e credono forse che il centrodestra possa essere in possesso di una bacchetta magica che nell’immediato, sistemi tutte le loro mancanze.

Magari fosse così, prima di iniziare a costruire bisogna “preparare il terreno” ed è stato tutt’altro che semplice. 

Ciò nonostante, la nostra giunta è riuscita in breve tempo ad ottenere quello che il PD in 23 anni non è stato in grado di fare. 

Accetteremo critiche dai lodigiani se a fine mandato riterranno che non avremo governato in maniera sufficiente, ma non dal PD, il partito autore del manuale dello spreco di denaro pubblico (si veda la pagina intitolata Bar del Paesaggio) e dei progetti faraonici pagati ma mai decollati. 

Gruppo Consiliare Lega Salvini Premier – Comune di Lodi