Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Dietro al buonismo della sinistra non era difficile immaginare vi...

Lettere – Dietro al buonismo della sinistra non era difficile immaginare vi fosse l’illegalità

929
0

La Lega ha sempre sostenuto che per la città di Lodi due centri di accoglienza saturi di profughi fossero un problema per questioni di sicurezza. 

Ci troviamo oggi ad assistere ad uno scenario drammatico in cui ben 11 persone che gestivano le onlus dei migranti sono state arrestate, i rappresentanti legali delle onlus al centro dell’inchiesta avrebbero infatti utilizzato per “scopi personali” oltre 4,5 milioni di euro dei circa 7,5 milioni ottenuti illecitamente.

Il Sindaco Casanova, ci aveva visto lungo quando già all’inizio del mandato e più precisamente nell’agosto 2017, aveva puntato l’attenzione, chiedendo cooperazione alla Prefettura di Lodi sul problema sicurezza e gestione migranti per i due centri di accoglienza siti all’Olmo e in via Selvagreca. 

Ebbene con la notizia che si apprende da tutti gli organi di stampa nelle ultime ore, sono stati arrestati per truffa e autoriciclaggio ben 11 personaggi che collegati alla n’ndrangheta speculavano tramite le onlus sulla gestione dei migranti.

Due delle quattro coinvolte nello scandalo, risultano essere le stesse per il quale il Sindaco Casanova aveva acceso i riflettori per la sicurezza dei loro ospiti. 

“Amici di Madre Teresa” gestiva infatti il centro dell’ Olmo mentre “Area Solidale” quello di Selvagreca.

Questa triste vicenda denota che aimè, quanto sempre sostenuto dalla Lega fosse vero. I profughi in città oltre che portare a una sicurezza precaria ai cittadini, avevano una gestione alle loro spalle criminosa: come la Lega ha sempre affermato infatti, dietro al buonismo della sinistra, non era difficile immaginare vi fosse l’illegalità! 

È scandaloso quanto accaduto, ringrazio la guardia di finanza per il lavoro svolto per le indagini che vanno avanti da due anni e che hanno portato a smascherare un giro di criminalità davvero incredibile per la nostra città. 

Grazie anche all’attenzione che la giunta leghista ha messo, oggi i due centri di accoglienza sono vuoti, il Ministro Salvini ha chiuso i rubinetti, i fondi per l’immigrazione che ammontavano a ben 42 milioni di euro infatti sono stati spostati dalla voce accoglienza alla voce sicurezza.

Le cooperative e i buonisti che negli ultimi anni hanno lucrato sull’accoglienza degli immigrati in Italia hanno finito di speculare sulle vite umane. Quello che era un business che faceva arricchire pochi sulle spalle di molti è diventato adesso un investimento sulla sicurezza per il nostro paese.

Eleonora Ferri -Consigliere Comunale Lega- Comune di Lodi