Home Lettere a Lodinotizie Lettere – Buon Compleanno Amici Animali Onlus Lodi

Lettere – Buon Compleanno Amici Animali Onlus Lodi

26
0

E siamo a 10: dieci anni di noi.

Il 18 dicembre 2008, un gruppo di amici diede ufficialmente vita all’Associazione Amici Animali , poi divenuta onlus, di Lodi.

Un nucleo di persone animate dallo spirito del volontariato, desiderose di dare un aiuto concreto agli animali in difficoltà e senza casa, attraverso un sostegno concreto alle persone e alle strutture che – spesso in altrettanta difficoltà – si prestano volontariamente ad accudirli nel quotidiano.

Nacque con questo intento l’attività dell’Associazione, che nel frattempo è cresciuta per qualità, indirizzo, numero e ampiezza degli interventi. Accanto all’attività diretta verso gli animali (salvataggio, cura, assistenza, ricollocazione presso famiglie attraverso le adozioni, fornitura di cibo attraverso le collette alimentari e i gazebo), negli anni è cresciuta parallelamente la volontà di agire anche nel campo della formazione e della informazione sui temi del rapporto uomo-animale.

Quattro corsi di formazione organizzati da Amici Animali Lodi in città e provincia, rivolti ai tutor di colonie feline (i cosiddetti gattari e gattare) hanno consentito di far conoscere e approfondire i diritti e doveri relativi all’attività (benemerita) di coloro che si assumono il compito di accudire i gatti liberi, diffondendo capillarmente la conoscenza di leggi, regolamenti, disposizioni inerenti la gestione delle colonie, anche per quanto riguarda censimento, riconoscimento, doveri della pubblica amministrazione e dei comuni al riguardo.

Un seminario per i corpi di Polizia Locale di tutta la Provincia di Lodi ha visto l’adesione di un numero soddisfacente (pur se non la totalità) di delegati dei comuni.

Alcuni incontri in varie scuole della città hanno permesso di avvicinare i più piccoli e i giovani alla conoscenza e all’interazione dell’animale nel suo rapporto con l’uomo. Non sono mancate le campagne di sensibilizzazione sui temi animali e le campagne educative rivolte ai cittadini.

Negli anni 2011-2012-2013-2014, allorché la legge lo consentiva, contrariamente a ora, abbiamo presentato progetti che sono stati accolti e finanziati dalla Regione Lombardia attraverso le Province. Purtroppo , sono stati gli unici finanziamenti pubblici su nostri progetti che ci hanno consentito di sviluppare forme d’aiuto di cospicuo impegno e di largo respiro. Fortunatamente, abbiamo sempre potuto contare, invece, su una partecipazione assai gratificante di privati cittadini, che con le loro quote associative e donazioni ci hanno permesso di diversificare ma costantemente procedere con gli aiuti e il sostegno alle situazioni più disparate. Da qualche anno, pure il 5 per mille versato a nostro favore è cresciuto sempre più, dandoci una boccata d’ossigeno assai proficua.

E’ di quest’anno l’accesso, accolto con grande soddisfazione da parte della nostra Associazione, a un progetto nell’ambito del I Bando 2018 della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi, che (titolo, “Un aiuto a chi ti aiuta”) ha consentito di offrire aiuti importanti in campo alimentare e sanitario per sostenere i tutor di colonie feline nel loro impegno quotidiano verso i gatti randagi.

Descriviamo solo pochi esempi, per comprendere come sia diversificata la nostra attività. Un piccolissimo estratto dei numerosissimi casi che abbiamo affrontato. Prevalentemente a favore del gatti, ma non solo.

Come quando abbiamo riscattato una cagnolina, sfiancata dallo sfruttamento che ne facevano come fattrice, nel buio di una cantina, che neppure sapeva cosa fosse la luce, o cosa fosse reggersi sulle zampe e camminare in un prato. Ed è successo altre volte, ancora e ancora.

O come quando abbiamo riscattato una vitella (Pasqualina) nata con una anomalia fisica che la faceva oggetto di rifiuto tra i suoi simili, e immediatamente destinata al macello, e che vive ora beata in una fattoria didattica.

O come quando abbiamo salvato un giovane asinello (Pippo), al quale il proprietario aveva maldestramente rotto una zampa, e che voleva macellare il giorno dopo: curato, sta trascorrendo i suoi giorni con un volontario in una bella fattoria.

Abbiamo salvato gatti delle Perreras spagnole destinati alla soppressione; abbiamo sfamato cavalli lasciati senza cibo; abbiamo offerto sostegno per vaccini, farmaci, interventi sanitari e chirurgici.

Ma siamo andati in soccorso anche delle popolazioni terremotate e alluvionate, fornendo cibo e coperte a chi era in difficoltà, umani e animali: In Emilia Romagna, in Abruzzo, in Centro-Italia, in Sardegna, in Sicilia.

Abbiamo anche organizzato attività culturali e ludiche, sempre con lo scopo finale di far conoscere e comprendere il mondo animale: la Mostra “I gatti di Gatti”, opere di un collezionista milanese che (chiamandosi lui per cognome appunto Gatti ) ha sviluppato un interesse artistico in merito: le opere, rappresentavano i felini attraverso conosciuti artisti, pittori e scultori, e la mostra ebbe nel 2013 un successo strepitoso di pubblico e critica.

Le sfilate per le vie di Lodi delle legioni ufficiali di cultori della saga di Star Wars nei costumi originali (essi, per censo, sono grandi amici degli animali) hanno colorato e coinvolto la città negli anni 2013 e 2015, suscitando notevole interesse.

Non sono mancate le iniziative per ottenere in città una maggiore libertà di circolazione e frequentazione delle aree verdi. Manifestazioni in tal senso nel 2012 e 2015 hanno sicuramente dato luogo a attenzione e dibattito, ma ad oggi ancora le limitazioni (a nostro avviso assurde, anacronistiche e ormai sempre meno applicate dalle amministrazioni nei loro diffusi divieti) permangono, con nostro profondo disappunto.

Recentissimo, non ultimo, è il nostro impegno a difesa degli alberi e della fauna (colonie feline, avifauna, microfauna, fauna selvatica) del parco Isola Carolina. Come cittadini di Lodi, e membri della Federazione Italiana Diritti Animali e Ambiente (alla quale siamo iscritti, così come al Registro Generale del Volontariato nella sezione provinciale di Lodi), riteniamo che l’ intervento che si vuole realizzare mini il Parco nella sua sostanza di cuore della città, di patrimonio di tutti, di area indispensabile per la salute, nel contesto altamente urbanizzato, e quindi inquinato, del luogo. Un bene non distruttibile, ma solo perfezionabile senza l’abbattimento (impensabile) di alcun albero sano.

Un ottimo successo ha avuto il Calendario dell’Associazione Amici Animali, che negli anni ha ottenuto sempre maggior diffusione: quello del 2019 è disponibile (a offerta, 5 euro) per chi volesse offrire un piccolo contributo alle attività.

Naturalmente, l’attività è in continuo divenire e in continuo fermento: sempre con lo scopo finale di dare voce e vita a chi non ce l’ha.

Qualche giorno fa, un momento conviviale ha celebrato il compleanno: con l’augurio che le nuove generazioni negli anni a venire abbiano a cuore ciò che finora è stato realizzato e diano un futuro pieno di fermento e di soddisfazioni ad Amici Animali Lodi.

Infine, un particolare ringraziamento vogliamo rivolgere all’ACL, Associazione Comuni del Lodigiano, e all’ATS-Dipartimento di prevenzione veterinario, per la collaborazione e la costante, attenta e proficua partecipazione ai nostri bisogni e alle nostre attività.

Amici Animali Lodi

Angelo Bocchioli