Home Attualità Ambiente e Natura Lettere al Direttore • Lodi Vecchio: Rifiuti, incuria e inciviltà. Il Comune...

Lettere al Direttore • Lodi Vecchio: Rifiuti, incuria e inciviltà. Il Comune che fa?

68
0

Gentile direttore,

Mi permetto di scrivervi e di inviarvi questa foto in quanto oltre un mese e mezzo fa, il nostro sindaco Giancarlo Cordoni (di Lodi Vecchio, ndr), aveva promesso di far ripulire la strada adiacente all’ecocentro non appena fosse installata una barriera anti intrusione (almeno per le vetture).

Ora, a distanza di oltre un mese da quando la barriera fotografata è stata installata, la situazione in quella stradina è rimasta tal quale, anzi, se possibile è peggiorata ulteriormente perchè mentre i veicoli non possono più accedere alla zona da me denominata “Aiazzone di Lodi Vecchio”, i soliti incivili appiedati si permettono ancora di depositare rifiuti di vario genere appena dopo la barriera.
L’assessore all’ecologia messo al corrente della problematica, a suo tempo ha proferito: «Ma è così da tutte le part!», quasi come se ciò fosse un alibi alla mancanza di interesse del suolo pubblico senza considerare i costi che il comune, e quindi noi cittadini, dobbiamo sobbarcarci per questa che è diventata raccolta indifferenziata.

Ma assessore Torriani, lei è proprio sicuro che sia così da tutte le parti? Oggi di ritorno da alcuni paesotti del Lodigiano, ho visto un paese come San Zenone al Lambro, che notoriamente è decisamente piu piccolo di Lodi Vecchio, ho notato uno stato di civiltà che farebbe invidia ai migliori paesi della Svizzera, lo stesso dicasi di Crespiatica, quasi si poteva pranzare per terra, dove le strade sono pulite, l’erba è opportunamente tagliata, i parcheggi sono opportunamente delimitati e via discorrendo, di ritorno invece, al momento in cui si incrocia il cartello di Lodi e Lodi Vecchio, la situazione è semplicemente orribile, sacchi di spazzature ai bordi delle strade, mobili abbandonati in modo indiscriminato, sacchetti di bottiglie abbandonati ai piedi delle campane per la raccolta vetro, marciapiedi sporchi pieni di foglie secche, alberi malandati e con rami secchi e via discorrendo, non parliamo poi della zona industriale, dove i marciapiedi non sono piu neanche utilizzabili in quanto rialzati dalle radici degli alberi, alberi transennati da anni, parcheggi pubblici ricolmi di vetture da rottamare che portano via posti alla gente che in quei luoghi va a lavorare e non riesce a trovare parcheggio lasciando la propria vetture nelle immediate vicinanze di incroci creando problemi per chi quelle strade le attraversa.

Vede signor Sindaco/assessore all’ecologia, non è vero che è cosi da tutte le parti, è cosi a Lodi e Lodi Vecchio (certo anche in altri paesi) ma ormai, il basso Milanese ha capito che il centro Lodigiano è teatro di abbandoni indiscriminati tanto nessuno controlla, a proposito di controllo che VOI non state facendo, che fine ha fatto la convenzione con la Polizia Ecologica Provinciale? Perchè altri comuni hanno fatto questa convenzione e Lodi Vecchio NO?

Grazie per lo spazio,

M.C.