Attualità

La pizza lodigiana conquista anche la Germania

 

Dopo il promettente esordio dello scorso anno alla fiera SIAL di Parigi, la “pizza lodigiana” fa il boom alla fiera Anuga di Colonia.

Tenutasi dal 7 all’11 ottobre, la manifestazione rappresenta la principale fiera al mondo del settore agroalimentare, con i suoi 165.000 visitatori provenienti da 198 Paesi e 7.400 espositori, secondo i dati appena rilasciati dall’ufficio stampa della fiera, che esprimono a loro volta numeri da record.

Il Consorzio Lodi Export ha coordinato la partecipazione all’evento di quattro aziende del territorio, tra cui la Molino Pagani, storico produttore di farine di grano di Borghetto Lodigiano, e la Solana di Maccastorna, leader nella produzione di polpe e concentrati di pomodoro in genere.

Le due ditte hanno condiviso un ampio spazio espositivo dove, grazie ad un’adeguata attrezzatura e sotto la gestione tecnica dell’instancabile chef Paolo Chicchi, hanno potuto sfornare decine di pizze, con cui hanno deliziato i propri clienti e sollecitato la curiosità (ed il palato!) dei visitatori, tra cui nomi illustri come Giovanni Rana.

«Siamo molto soddisfatti della nostra partecipazione – sostiene Giuseppe Pagani – per noi è stata la prima volta che ci siamo proposti in modo così imponente ad una fiera, ed i riscontri ottenuti sono stati molto positivi, sia come quantità che come qualità dei contatti avuti, al punto da spingerci non solo a confermare questa formula espositiva per le future manifestazioni internazionali cui parteciperemo, ma anche a pensare di svilupparla, cercando di selezionare e coinvolgere altri produttori locali di ingredienti indispensabili alla pizza (come mozzarella), o comunque coerenti con questa pietanza tipicamente italiana, ma dalla portata davvero universale.»

Concorda Giorgio Resmini, uno dei componenti di Solana presenti in fiera: «Dal 2011, con l’aiuto del Consorzio Lodi Export, di cui sono Consigliere, partecipiamo come espositori alla fiera Anuga, che per noi è la manifestazione internazionale di riferimento, dato che il mercato tedesco copre una fetta significativa del nostro fatturato estero; questa nuova formula espositiva, più ambiziosa, ha richiesto ovviamente una più lunga e complessa preparazione, ma alla fine i nostri sforzi sono stati premiati, con grande apprezzamento dei nostri clienti.»

«Siamo orgogliosi di aver propiziato una così proficua collaborazione tra questi due pilastri dell’industria agroalimentare lodigiana – dichiara Fabio Milella, Direttore di Lodi Export -. La funzione del Consorzio, infatti, non è solo quella di fornire servizi qualificati a supporto dello sviluppo estero delle nostre imprese, ma anche di creare e consolidare sinergie tra realtà imprenditoriali che, nel rispetto della reciproca sfera di autonomia, possono condividere progetti, risorse o anche solo scambiarsi informazioni pratiche, al fine di ottimizzare le proprie attività ed ottenere risultati migliori, anche a livello economico e finanziario.»


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);