Home Politica Intervista. Zelo, La Bruna (LN): «Ora dobbiamo pensare a trovare un’alternativa»

Intervista. Zelo, La Bruna (LN): «Ora dobbiamo pensare a trovare un’alternativa»

64
0
Angelo La Bruna
Angelo La Bruna
Angelo La Bruna
Angelo La Bruna

Intervista ad Angelo La Bruna, Segretario della Lega Nord sezione Nord Est e capogruppo di opposizione a Zelo Buon Persico.


Andiamo direttamente al nocciolo, come vede Zelo dopo questi 3 anni di amministrazione?

La vedo peggiorata, manca una guida ferma e sicura, che dia un valore a questo paese. Siamo sempre più una zona dormitorio, e non esistono politiche atte a ricreare quella comunità vera e unita che una volta contraddistingueva Zelo.

Quindi secondo te questa amministrazione è rimasta immobile?

No, magari lo fosse stata anche in altri ambiti, il problema è che si è mossa nelle scelte che non impattano sui cittadini, se non sulle loro tasche, e quando sono state fatte c’è stato solo un peggioramento. La gente è arrabbiata e stanca, stufa di promesse non mantenute e delusa dalla solita minestra riscaldata della politica del cemento ad ogni costo. 

Però va detto che l’attuale amministrazione si era presentata come lista civica vicina al centro-destra.

Anche in questo caso, una volta andati al potere non sono state attuate minimante politiche di centro-destra per il territorio zelasco. Abbiamo troppi cittadini che non arrivano alla fine del mese, e questa amministrazione non ha battuto ciglio sulla questione profughi, anzi, li vizia e li coccola, ignorando i rischi dal punto di vista della sicurezza, del decoro e dell’ordine pubblico. Infatti, proprio su questo tema noi della Lega Nord di Zelo ci stiamo attivando per un sit-in davanti al centro dei finti profughi.

Queste sono battaglie di medio termine, però ora che si è superato il metà mandato credete di poter creare un’alternativa per le prossime elezioni?

Non credo che queste battaglie siano di medio termine, il flusso migratorio è un evento mondiale, la tutela del verde e dell’ambiente sono temi attualissimi e credo che se non si farà nulla ora, tra qualche anno sarà troppo tardi.

E sulle prossime elezioni?

Credo che bisognerà creare un tavolo di alternativa a questa amministrazione, che racchiuda tutte le componenti che si ritrovano in una visione di centro-destra e che hanno come obiettivo il bene di Zelo Buon Persico. Io sono pronto a fare la mia parte, a dialogare con il più ampio raggio, chiedo onestà, trasparenza, condivisione e collaborazione però. Inciuci e pasticci vari non mi interessano. Per me viene prima il bene di Zelo Buon Persico e della sua gente.

Quindi mi sta dicendo che non correrete da soli?

La strada è ancora lunga e la Lega Nord a Zelo Buon Persico, come in tutto il territorio lodigiano, ha un forte consenso, quindi nulla è dato per scontato, però crediamo che un ragionamento serio con altre forze debba essere fatto. Deve crearsi un’alternativa fatta di persone perbene e senza alcun interesse personale. Basta vedere le altre realtà che ci circondano per capire la voglia di cambiamento che c’è, da Sant’Angelo Lodigiano, Codogno, fino al sud Milano con San Giuliano Milanese.

Chi candiderete?

È ancora troppo presto per fare certi ragionamenti, di certo questa tornata elettorale 2016 ci ha fatto capire che la gente ha votato sindaci militanti, gente che è sempre stata in mezzo alla gente, presente nei banchi di opposizione quando si è perso.

Dovremo aspettarci un candidato tra i banchi dell’opposizione?

Gia detto, troppo presto, ora dobbiamo pensate a trovare un’alternativa formata su idee e obiettivi comuni, poi il resto verrà da se.