Home Attualità Industria chimica: mentre governo tratta, ENI fugge dall’Italia

Industria chimica: mentre governo tratta, ENI fugge dall’Italia

63
0

Roma, 17 mar. – “Mentre un governo poco attento ci fa sapere che sta trattando con il fondo statunitense SK Capital per una sua possibile entrata nel comparto chimico, ENI sta attuando da mesi una politica di disimpegno dall’Italia con pesanti ripercussioni sia in termini occupazionali che ambientali, come dimostra la vendita di Versalis e l’uscita da SAIPEM. E’ questa la realtà che non può essere ignorata: migliaia di dipendenti che vivono nell’incertezza di un futuro senza lavoro ed ex aree industriali dismesse e abbandonate al loro destino senza bonifica con ingenti danni ambientali”. Così Guido Guidesi, capogruppo della commissione bilancio della Lega Nord e primo firmatario dell’interrogazione rivolta al ministero dello sviluppo economico. “Il settore chimico da sempre asset strategico del paese non dovrebbe essere basato su una programmazione incerta e sibillina come quella portata avanti dal governo. Oltre a chiederci quindi se questa affannosa ricerca di investitori esteri porterà a qualcosa e se il Fondo in questione avrà le capacità di sostenere il presidio industriale in Italia di ENI e la tutela occupazionale, vorremmo sapere – conclude Guidesi – quali reali misure siano state pensate a tutela ambientale, avendo di fatto già assistito ad un disimpegno progressivo di ENI sui territori che ovviamente allarma i dipendenti rispetto al futuro occupazionale”


REALIZZA IL TUO SITO INTERNET PROFESSIONALE: unico e studiato su misura per le tue esigenze o quelle della tua azienda. CLICCA QUI e contattaci senza impegno.

Social marketing realizzazione siti internet siti web Lodi Lodigiano media agency agenzia pubblicitaria pubblicità Lodi