Home Appuntamenti In programma alle Vigne per il fine settimana

In programma alle Vigne per il fine settimana

8
0

Applaudito protagonista di tutte le edizioni di Zelig, Raul Cremona torna in teatro con uno show che ha il sapore e il fascino di uno spettacolo d’altri tempi, Hocus molto pocus, che domani sabato 12 febbraio, alle ore 21:00, sarà rappresentato al Teatro alle Vigne, per la stagione di cabaret. Magia, prestigiazione, gag, musica, macchiette, sono le dominanti di questo lavoro che vede accanto a Raul Cremona il pianista Lele Micò e l’attore comico Felipe, per la regia di Raffele De Ritis. Protagonisti sulla scena sono i personaggi che ritornano dai ricordi di un’infanzia spesa fra una partita di calcio e una serata al cinema dell’oratorio, dove venivano proiettati quei film che hanno influenzato fortemente Raul Cremona. Biglietti: € 21,00 intero, € 17,00 ridotto.

La strana vicenda di tre giovani amici che, alle prese con piccoli drammi quotidiani, vivono stretti stretti in una minuscola casetta, dove nulla è prevedibile e niente è ciò che sembra. Impreviste abilità e acrobazie rivelano piccole e sorprendenti realtà. Tête à tête, spettacolo in programma domenica 13 febbraio, ore 21:00, presso il Teatro alle Vigne per la rassegna Famiglie a Teatro, nasce dalla volontà di accostarsi ai linguaggi del teatro gestuale e del “nouveau cinque”. Il risultato è una sorta di gioco di specchi, una dinamica di scatole cinesi; una storia piccola piccola e delicata, dentro una struttura scenografica dai volumi trasformabili, dentro uno spazio scenico percorso e vissuto in ogni sua dimensione, dentro una efficace e programmatica teatralizzazione delle tecniche circensi; dentro, infine, un divertente e ben costruito continuo gioco comico con gli oggetti più disparati. Proprio la padronanza letterale degli oggetti, la compenetrazione tra corpi e solidi, l’uso dello spazio scenico in ogni sua declinazione, e il ruolo attivo affidato ad ogni forma di scenografia, costituiscono infatti l’ossatura, la base di partenza ed insieme l’originalità ed il risultato delle scelte di sperimentazione e di ricerca di questa rappresentazione. Giocoleria, acrobazia, mimo, clownerie e recitazione classica si incontrano e si incrociano all’insegna della fertile integrazione tra discipline diverse; acrobazie ed evoluzioni, dunque, non finalizzate a se stesse ma integrate in una struttura ed in un discorso drammaturgici.  Biglietti: € 6,00