Home Primo Piano Il Lodi batte il Forte e vola al primo posto!

Il Lodi batte il Forte e vola al primo posto!

31
0
Foto di Roberta Mirabile
Foto di Roberta Mirabile
Foto di Roberta Mirabile

Una serata indimenticabile. Palacastellotti pieno come ai vecchi tempi, l’Amatori che gioca e diverte e una testa della classifica che viene raggiunta grazie al successo sui campioni d’Italia. Per ora, con la trasferta di Viareggio alle porte, un capolavoro.

Partenza da incubo

Eppure le cose si mettevano subito male per il Lodi: pronti, via e il Forte si trova 0-2 con due tiri in porta. Due schiaffi che avrebbero tramortito chiunque.

Ma non questo Amatori griffato De Rinaldis, che fa spallucce, si guarda in faccia, impone i suoi ritmi e ribalta il punteggio con tre reti diverse, figlie di giocate completamente differenti:

al 10’ Verona è una scheggia, parte in velocità e con un tiro di polso insacca sotto la traversa riaprendo il match;

13’04” Ambrosio taglia alla perfezione in area e infila un assist con il contagiri di Illuzzi;

13’35” Illuzzi tira, Malagoli ci mette la stecca, firmando il sorpasso.

Dopo 15’ Bresciani ha fatto già ruotare tutti gli esterni, in una concezione programmata di gestione del minutaggio. Il Forte comunque c’è e il gol del 3-3 è un dai e vai scolastico tra Cancela e Gil, che dall’angolo destra pennella un assist calibrato per il connazionale che insacca.

Al 20’: Gil e Cancela trovano pronto Català, sul ribaltamento Torner stende Ambrosio lanciato a rete rimediando un blu. Illuzzi fallisce il tiro diretto, ma dopo un minuto di power play Verona, con un piazzato dalla media, buca Stagi firmando il 4-3 che chiude il primo tempo.

Una ripresa capolavoro

La ripresa si apre con una leggerezza di Català, che regala a Torner il 4-4. Ma l’errore non condiziona la prestazione dell’ex portiere del Reus, che chiude la gara con una serie di interventi straordinari.

Nonostante il gol a freddo, il Lodi non si scompone e continua ad imporre continui cambi di ritmo, variazioni di giocate, con verticalizzazioni e tagli che mandano in bambola una retroguardia versiliese apparsa più d’una volta in affanno.

Nei 10 minuti centrali della ripresa i giallorossi vincono la partita: al 5’ Verona prima imposta dal limite, poi si trova una ribattuta sul bastone che deve solo spingere in rete a. Stagi battuto.

Al 12’ capolavoro di geometrie: Ambrosio crea un varco, appoggia a Malagoli, il quale finta il tiro e scarica per lo stesso italoargentino, il cui tocco s’insacca. beffardo, per il 6-4 giallorosso. De Rinaldis, autore di una prova difensiva al limite della perfezione, viene chiamato a rifiatare in panchina, così è Illuzzi che si preoccupa di chiudere ogni varco: il Forte fatica tremendamente a trovare spazi. Al 17’ arriva anche il 7-4, firmato al 90% da Verona, che imbecca Malagoli con un assist diagonale meraviglioso.

Il 7-5 di Pagnini, al volo, è un gol da applausi che non cambia la sostanza: da Follonica giunge la notizia del pareggio del Breganze e l’Amatori di Paolo De Rinaldis può trascorrere la sua prima notte in cima alla classifica. Roba da non credere.

AMATORI WASKEN LODI – HOCKEY FORTE DEI MARMI 7-5 (4- 3)

MARCATORI PT: 3:08 D.Motaran, 5:04 M.Pagnini, 9:53 A.Verona, 13:04 F.Ambrosio, 13:35 D.Illuzzi, 18:55 P.Cancela, 20:37 A.Verona ST: 0:31 E.Torner, 5:44 A.Verona, 12:30 F.Ambrosio, 16:41 A.Malagoli, 17:34 M.Pagnini