Arte & Cultura

Il bel Pastore: 60 artisti interpretano il volto di Cristo

La grande mostra di arte contemporanea si inaugurerà alle ore 17,00 di sabato 15 settembre a Palazzo Zanardi Landi a Guardamiglio (LO) 

Il prossimo 15 settembre alle ore 17,00 si inaugura a Palazzo Zanardi–Landi a Guardamiglio (via Roma 62) una grande mostra dal titolo “Il Bel Pastore – Il Volto di Cristo interpretato dagli artisti contemporanei”.

L’esposizione, che andrà avanti fino al prossimo 15 ottobre, inserita nel circuito Naturarte, è organizzata dalla Compagnia di Sigerico Laudense e dal comune di Guardamiglio, con il patrocinio della Regione Lombardia, ed è curata da Mario Quadraroli, Maurizio Caroselli e Andrea Ferrari.

Una mostra ambiziosa, che fa seguito a quella realizzata l’anno scorso nel medesimo contesto, dedicata alla rappresentazione della Madonna

Gli artisti partecipanti sono prevalentemente lombardi, nutrita la schiera dei lodigiani.

In mostra opere del Gruppo Artemisia (Francesca Bruni, Rita Carelli Feri, Renata Ferrari, Pea Trolli, Emanuela Volpe), Anfer, Monica Anselmi, Emanuela Alseno, Emma Azzi, Giovanni Amoriello, Elena Amoriello, Clara Bartolini, Lino Bellomi, Luigi Bianchini, Pietro Bianchini, Maura Bacciocchi, Ottorino Buttarelli, Silvia Capiluppi, Maurizio Caroselli , Gabriella Cavaliere, Valentino Ciusani, Luisa Cornalba, Leopoldo Cattaneo, Ferdinando Crottini, Ivan Croce, Franco De Bernardi, Loredana Delorenzi, Antonio Devicenzi, Mario Diegoli, Lina Ferrandi, Ambrogio Ferrari, Renato Galbusera, Daniela Gorla, Maria Jannelli, Antonino Maestrini, Ruggero Maggi, Ilde Mascherin, Mario Massari, Antonio Miano, Simone Occhiato, Walter Pazzaia, Rosanna Pellicani, Pupi Perati, Luigi Poletti, Angelo Reccagni, Maddalena Rossetti, Maria Antonietta Rossi, Elda Aida Sabbadin, Ettore Santus, Michele Scarpa, Laura Segalini, Mara Senno, Maria Tirotta, Micaela Tornaghi, Franchina Tresoldi, Ada Eva Verbena, Mauro Sesini, Roby Zanza, Orlando Zambarbieri.

Il titolo della mostra, “Il Bel Pastore”, deriva dall’ espressione evangelica “Io sono il buon/bel pastore…”, Cristo viene definito nel Vangelo di Giovanni (Gv 10,11) con l’aggettivo greco kalós, cioè bello, di una bellezza che fa il paio con la bontà dove il bello corrisponde con il buono.

Gli artisti che si sono cimentati nell’ impresa di raffigurare il sacro volto, lo hanno fatto con la loro sensibilità di contemporanei, pescando dalla tradizione o cercando con grande fatica di andare oltre il già visto. In molti casi il risultato è di grande impatto emotivo, coinvolgente per il visitatore che è invitato a riflettere sulla polarità che più contraddistingue la figura del Cristo, vero uomo e vero Dio.

Un percorso di dipinti, sculture e istallazioni che scandagliano il volto di Cristo spesso in coerenza con la tradizione iconografica, ma anche e soprattutto in sintonia con la ricerca artistica contemporanea.

“Dopo la mostra dell’anno scorso dedicata alla figura della Madonna, che avuto un buon successo, ospitiamo con piacere a Palazzo Zanardi-Landi questa esposizione dedicata al volto di Cristo, – spiega Elia Bergamaschi, sindaco di Guardamiglio-. Vogliamo valorizzare questo nostro spazio come luogo di incontro e promozione culturale, un piccolo gioiello reso ancora più interessante dalla sua posizione strategica, a poche centinaia di metri dal casello Piacenza Nord, che lo rende sicuramente luogo ideale per iniziative di qualità come quella che ora proponiamo. È il momento di ridare centralità a luoghi che troppo a lungo sono rimasti marginali, la cultura può fiorire anche in periferia”.

“L’obiettivo principale della nostra associazione – dice il Presidente della Compagnia di Sigerico Laudense, Mariano Peviani – è quello di valorizzare la Via Francigena non solo come luogo di pellegrinaggio e turismo, ma anche come meta di riscoperta culturale. L’esposizione, che si concentra sull’aspetto divino e umano di Cristo, ben si concilia con lo spirito dei pellegrini che ospitiamo nel nostro ostello a Corte Sant’Andrea, meta di pellegrinaggio religioso e non solo. Vogliamo offrire ai nostri ospiti, che giungono a centinaia da tutto il mondo, e anche ai visitatori più vicini, uno spunto di riflessione e un momento di condivisione culturale”.    

L’ingresso è gratuito (Orari: venerdì 16.30 – 19.00 sabato e domenica 10.00 – 12.00 / 16.30 19.00 per appuntamento, 334 6644 311).


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);