Appuntamenti

Il 23 e 24 settembre torna le Forme del Gusto, qui il programma completo

 

LODI, 20 SETTEMBRE 2017 – Il buono ma anche il bello del Lodigiano in mostra a Lodi per due giorni. Sabato 23 e domenica 24 settembre torna “Le Forme del Gusto – Festival delle eccellenze agroalimentari”, manifestazione giunta ormai alla settima edizione e che può contare su un nutrito parterre di organizzatori, sostenitori e sponsor (passati dai 16 della prima edizione ai 35 dell’odierna) .

Per il 2017 l’iniziativa è promossa, infatti, da Provincia, Comune e Camera di Commercio di Lodi, Confartigianato Imprese Provincia di Lodi, Unione Artigiani e Imprese Lodi, Confagricoltura e Coldiretti di Milano-Lodi-Monza e Brianza, Unione del Commercio della Provincia di Lodi, Confcommercio Associazione Territoriale del Basso Lodigiano, ASVICOM Lodi, Associazione degli Industriali del Lodigiano, Parco Tecnologico Padano di Lodi, Associazione Macellai della Provincia di Lodi; con la collaborazione di: Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani, Lodi Export, SAL – Società Acqua Lodigiana, Navigare in Lombardia, Memosis, ArteVino Maleo, APPL – Associazione Provinciale dei Panificatori del Lodigiano, Consorzio Vino DOC San Colombano, FISAR, ONAV, Consigliera Provinciale di Parità, Associazione Giuliano Mauri, Accademia Italiana della Cucina. Il Festival conta anche sul contributo economico e tecnico di: Calicantus, Astem Lodi, Tecno service srl, il Cittadino, Radionumberone, Livraghi – Progetto Casa, Minimals.

Inoltre, quale concreta testimonianza della positiva considerazione extra territoriale nei confronti della manifestazione, Regione Lombardia ha concesso il proprio patronato e per la prima volta è da registrare il coinvolgimento di Explora – Destination Management Organization (DMO) di Regione Lombardia, Camera di Commercio di Milano e UNIONCAMERE Lombardia il soggetto che ha come funzione primaria la promozione dell’intera offerta turistica della Lombardia e lo fa attraverso il brand “inLOMBARDIA”.

A “Le Forme del Gusto” anche quest’anno aderiranno più di cento imprese in forma singola o associata, che offriranno i loro prodotti nelle tre mostre-mercato della rassegna.

Il Festival, che avrà come palcoscenico principale la magnifica piazza della Vittoria, sarà infatti come sempre tante cose in una: mostre-mercato dei prodotti agroalimentari dove acquistare i prodotti tipici del Lodigiano e della Lombardia, incontri di approfondimento con esperti e personalità del settore turistico e alimentare, show cooking e laboratori del gusto per degustare e scoprire le produzioni alimentari di eccellenza delle imprese partecipanti all’iniziativa e i piatti della cucina del territorio, visite guidate gratuite alla città e ai monumenti del patrimonio storico-artistico del Lodigiano (dallo straordinario Tempio dell’Incoronata al complesso degli ex Conventi di San Cristoforo e San Domenico), navigazione in battello e visita alla Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri per scoprire la ricchezza della natura a pochi chilometri da Milano.


IL GUSTO SPOSA LA BELLEZZA

Il Festival 2017 si muove lungo due direttrici: quella del gusto, che rimane il cuore della manifestazione, offrendo un itinerario declinato in più modi tra le eccellenze enogastronomiche del territorio lodigiano e lombardo; ma anche quella della scoperta del patrimonio storico, architettonico e ambientale della città di Lodi e dei suoi dintorni.

In realtà, il Festival da tempo tiene una finestra aperta sul turismo, visto che già dalla seconda edizione propone visite guidate al capoluogo e da tre anni offre l’opportunità della navigazione sull’Adda. Ma questa volta il connubio tra bontà e bellezza trova la sua espressione più compiuta.

Complice la coincidenza di date con le “Giornate Europee del Patrimonio” – e grazie alla collaborazione con l’ufficio Cultura del Comune di Lodi e con l’iniziativa “Il Lodigiano e i suoi tesori” organizzata dall’Ufficio Cultura della Provincia di Lodi – “Le Forme del Gusto” e quasi tutti i musei della città e alcuni del territorio proporranno ai visitatori aperture straordinarie di collezioni assolutamente originali e uniche. Il Festival diventerà così l’occasione per le famiglie (e non solo) di trascorrere un’intera giornata a Lodi, tra le mostre-mercato e il centro, tra i musei e la natura lungo l’Adda.

Ma del resto, già la scelta delle location della manifestazione attesta la volontà di promuovere non solo i prodotti del territorio ma anche le sue ricchezze culturali e ambientali: non un’anonima struttura, ma le bellissime Piazza della Vittoria e Piazza Broletto e gli storici Conventi di San Cristoforo e San Domenico faranno da quinte agli appuntamenti in programma, dove trova spazio anche un approfondimento dedicato alla valorizzazione delle realtà museali con l’Assessore regionale alle Culture della Lombardia, Cristina Cappellini, il Presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei, Giancarlo Dall’Ara e il direttore de “il Cittadino”, Ferruccio Pallavera.

Inoltre, Regione Lombardia aderisce all’evento lodigiano con l’allestimento di uno stand in piazza del progetto “inLombardia” della società Explora che fornirà ai visitatori materiale divulgativo sul turismo regionale e che, come detto, rappresenta un riconoscimento concreto dell’importanza acquisita dal Festival nel corso degli anni. Testimoniato, in occasione della cerimonia inaugurale di sabato mattina, dalla presenza del Governatore Roberto Maroni.

Atteso dal Pirellone anche l’Assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, che insieme al docente universitario, scrittore e divulgatore scientifico Dario Bressanini, interverrà su “Scienza e salute in cucina”, per presentare il sistema di sicurezza alimentare approntato dalla Lombardia oltre che per sfatare i falsi miti e le leggende metropolitane sul cibo.

E a proposito di sicurezza di quanto arriva in tavola, nei due giorni del Festival SAL – Società Acqua Lodigiana allestirà una casetta per la distribuzione gratuita di acqua potabile.


I 30 ANNI DEL CONSORZIO DEL VINO SAN COLOMBANO

Turismo e gusto si sposano anche nell’invenzione, quest’anno, delle crociere denominate “Navigando in Cattedrale con Gusto”, che si affiancheranno a quelle naturalistiche tradizionali. Ai partecipanti alla navigazione verso la Cattedrale Vegetale, organizzata da Navigare l’Adda, dall’Associazione Giuliano Mauri e dalla Strada del Vino San Colombano e dei Sapori lodigiani, verrà offerto un “aperitivo lodigiano” che abbina la classica “raspadüra” al vino. E quest’anno alle “Forme del Gusto” quando si parla di vino si parla del DOC di San Colombano al Lambro: nello stesso weekend in cui sulle colline banine si tiene la “Festa dell’Uva”, gli spazi enologici della rassegna di Lodi saranno monopolizzati dai produttori aderenti al Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano che quest’anno festeggia 30 anni di attività. Nel Convento di San Cristoforo di via Fanfulla ci sarà la possibilità di assaggi e degustazioni guidate in collaborazione con gli assaggiatori dell’ONAV e i sommelier della FISAR. In piazza della Vittoria, sabato 23 alle 18.00, è invece previsto l’evento celebrativo dell’anniversario. E ancora, nella piazza centrale di Lodi, domenica alle 10.00, si parlerà di storie di donne del mondo del vino, a dimostrazione che in vigna e in cantina ci sono anche delle eccellenti rappresentanti dell’imprenditoria femminile. L’evento è organizzato dalla Consigliera Provinciale di Parità in collaborazione con il Consorzio Volontario del Vino DOC San Colombano e l’importante associazione nazionale “Le Donne del Vino”.


TUTTI IN CUCINA

La partnership rinnovata anche quest’anno con Livraghi – Progetto Casa permetterà al Festival di contare su una cucina di design al centro della piazza della Vittoria che sarà il teatro di tutti gli show cooking in calendario, che coinvolgeranno gli chef di alcuni fra i più noti ristoranti del territorio: Alessio Ramazzotti de La Coldana di Lodi, Francesco Carra di Villa Fabrizia Resort di Bertonico e Alessandro Lochi de La Mondina di Marudo. Inoltre, a cura di #inLombardia, uno chef a sorpresa animerà lo show cooking previsto per le 11.00 di domenica mattina “Sapore in Lombardia: alla scoperta del territorio attraverso le sue ricette”.

Alla pasticceria e alle “dolci Forme lodigiane dello zucchero” sarà dedicato un apposito show cooking organizzato da Confartigianato Imprese Provincia di Lodi in collaborazione con le pasticcerie Fratelli Cornali di Codogno e Tosi di San Colombano al Lambro: oltre a una carrellata di dolci tradizionali lodigiani, i maestri del dessert si esibiranno in un vero e proprio laboratorio di prelibatezze.

Al Festival 2017 aderisce per la prima volta anche l’Accademia Italiana della Cucina, storica istituzione in prima linea nella valorizzazione della tradizione culinaria italiana e del made in Italy.

Confermate, invece, le collaborazioni con le principali manifestazioni enogastronomiche provinciali, per rafforzare la rete di eventi promozionali dei prodotti locali: ArteVino di Maleo e la Rassegna Gastronomica del Lodigiano.

Torna anche la “pagina” dedicata al formaggio con l’“ora da casaro” proposta da Confagricoltura e con la sesta edizione della gara di abilità nella preparazione della “Raspadüra lodigiana” che domenica alle 17.30 in piazza della Vittoria potrà contare sulla conduzione di Giorgia Colombo, nota giornalista e animatrice di Telelombardia e Antenna3.


LA SOLIDARIETA’ IN TAVOLA

Torna su due giorni, e non più solo la domenica, la presenza dell’Associazione Macellai del Lodigiano che in piazza Broletto, proprio sotto il Palazzo Municipale di Lodi, proporranno tagli di carne degli allevamenti del territorio e della tradizione culinaria locale. Il ricavato della vendita del sabato e della degustazione dei piatti di domenica sarà devoluto alla ricostruzione di due macellerie distrutte dal terremoto nell’Italia centrale: una di Arquata del Tronto e una di Norcia, scelte direttamente dall’Associazione territoriale.


IL FESTIVAL 24 ORE SU 24

Quest’anno, grazie alla collaborazione tecnica de “il Cittadino”, quotidiano del Lodigiano e del Sudmilano, le informazioni sugli eventi potranno essere reperite on line attraverso la app Cittadinopiù per smartphone e tablet con sistemi operativo iOS e Android (raggiungibile anche con QR Code per avere informazioni sui musei che aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio). In funzione un rinnovato sito dell’iniziativa (leformedelgusto.it) realizzato da Minimals e nel corso della manifestazione aprirà finestre informative sull’evento il nuovo partner media del Festival, Radionumberone, storica emittente che copre tutto il nord Italia (e in streaming tutto il mondo): a Lodi, Milano, Cremona e Pavia la frequenza è 104.2. Oltre che per un ricco palinsesto di musica e informazione, con alcune delle voci più affermate del panorama radiofonico nazionale, Radionumberone è nota per essere da sempre in prima linea negli eventi che valorizzano le tradizioni della nostra regione e la qualità dei prodotti agroalimentari.


SALUTI DAL FESTIVAL

A “Le Forme del Gusto” turismo e social vanno a braccetto. Per tutta la durata della manifestazione visitatori e turisti potranno approfittare dell’allestimento di un’apposita cornice di mt. 1,20×2,00 circa per scattarsi fotografie e selfie che avranno come sfondo gli angoli più belli di Lodi. E per postare e veicolare queste cartoline virtuali della gita lodigiana potranno usare gli hashtag ufficiali dell’iniziativa e del turismo regionale: #leformedelgusto e #InLombardia.


IL “FUORI FESTIVAL”

Nel 2017 “Le Forme del Gusto” abbraccerà tutta la città con una sorta di “fuori Festival”: le associazioni di categoria Confartigianato, Asvicom, Unione Artigiani e Confcommercio, insieme a un numeroso gruppo di imprese presenti nel capoluogo – tra ristoranti, bar, pasticcerie e gastronomie – proporranno degustazioni, piatti e menù creati ad hoc per il Festival, che rappresenta una importante opportunità per la promozione dell’offerta commerciale e dell’immagine complessiva della città. Così, anche la rete degli operatori commerciali porterà un contributo qualificato alla valorizzazione dei prodotti e dei servizi che caratterizzano e distinguono il settore agroalimentare nel Lodigiano. L’elenco completo delle imprese che aderiscono all’iniziativa sarà pubblicato sul sito ufficiale della manifestazione leformedelgusto.it 


Programma de Le Forme del Gusto 2017

MOSTRE MERCATO SABATO 23 E DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017

dalle ore 9.00 alle ore 19.30 – “Le eccellenze agroalimentari”
(Piazza della Vittoria )

dalle ore 9.00 alle ore 19.30 – “La carne dei macellai lodigiani”
(Piazza Broletto)

dalle ore 11.00 alle ore 19.30 – “Da 30 anni per la tutela della DOC”
(Ex Convento di San Cristoforo – Via Fanfulla 14)

L’iniziativa a cura del Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano – in collaborazione con la Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori (FISAR) e l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino (ONAV) – prevede un banco d’assaggio dei vini delle cantine aderenti al consorzio al costo di 8 euro a partecipante e la possibilità di partecipare, al costo di 15 euro (comprensivo anche dell’accesso al banco d’assaggio), ad una delle seguenti degustazioni:

Sabato 23 settembre  ore 17.00 e ore 18.00

Degustazione “La collina di San Colombano accoglie e dà il benvenuto”

Domenica 24 settembre Ore 17.00

Degustazione “Il territorio si tinge di rosa” Ore 18.00

Degustazione “Il San Colombano ha un animo tranquillo, uno spirito vivace, un carattere riserva”

Le degustazioni prevedono un numero chiuso ed è quindi consigliata l’iscrizione anticipata.

Info e prenotazioni: Consorzio Vino DOC San Colombano – Tel. 0371.898830 – info@sancolombanodoc.itwww.sancolombanodoc.it


IL GUSTO DELL’ARTE: VISITE GUIDATE PER SCOPRIRE IL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO DI LODI

Sabato 23 settembre
ore 10.00 Il centro storico: il Broletto, Piazza della Vittoria,il Duomo e l’Incoronata
ore 15.00 I Conventi di San Cristoforo e San Domenico, sedi della Provincia di Lodi

Domenica 24 settembre
ore 10.00 Quattro passi in centro: dal Romanico al Liberty
ore 15.00 I Conventi di San Cristoforo e San Domenico, sedi della Provincia di Lodi

Le visite, della durata di 90 min. circa ognuna, sono gratuite e partiranno tutte da Piazza Broletto

SABATO 23 E DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017

IL GUSTO DELLA CULTURA: APERTURA STRAORDINARIA DEI MUSEI DI LODI E DEL LODIGIANO

L’edizione 2017 de “Le Forme del Gusto” coincide con l’appuntamento delle “Giornate europee del patrimonio”: un’occasione unica per scoprire oltre al buono del Lodigiano, i prodotti agroalimentari, anche il bello.

Musei visitabili a Lodi: Museo Folli Geniali, Museo di Scienze Naturali “Padre Pietro Erba” del Collegio San Francesco, Museo dello Strumento Musicale e della Musica, Museo della Stampa e della Stampa d’arte “Andrea Schiavi”, Museo del Bersagliere, Collezione Anatomica Paolo Gorini.

Musei visitabili fuori Lodi: Casa Natale Santa Francesca Cabrini (S. Angelo Lodigiano), Raccolta d’Arte Lamberti (Codogno), Museo Cabriniano (Codogno), Museo Civico Laus Pompeia (Lodi Vecchio)

Orari di apertura su www.leformedelgusto.it

Per maggiore informazione sui musei lodigiani collegati con il QR Code a Il Cittadinopiù


IL GUSTO DELLA NATURA: EMOZIONI IN CrocierA SULL’ADDA A lodi E IN VISITA ALLA CATTEDRALE VEGETALE

Itinerario naturalistico sulle acque del fiume Adda, dalla cascata di Lodi indirezione Corte Palasio (durata di 1 ora), e presentazione guidata alla Cattedrale vegetale di Giuliano Mauri. Iniziative a cura del Consorzio Navigare l’Adda, dell’Associazione Giuliano Mauri e della Strada del Vino San Colombano e dei Sapori lodigiani. Partenza dal pontile in località Isola Bella (tranne per il percorso delle 16.30 di domenica 24 settembre che prevede l’avvio presso la Cattedrale Vegetale).

Orari crociere:

Sabato 23 settembre

Crociera sull’Adda – ore 15.30 (solo navigazione)

Navigando in Cattedrale con Gusto – ore 17.00 (navigazione sul fiume + presentazione guidata della Cattedrale Vegetale con aperitivo lodigiano finale)

Domenica 24 settembre

“Navigando in Cattedrale con Gusto” – ore 10.30 (navigazione sul fiume + presentazione guidata alla Cattedrale Vegetale con aperitivo lodigiano finale)

“Crociera sull’Adda” – ore 15.00 e ore 16.15 (solo navigazione)

“Navigando in Cattedrale” – ore 16.30 (presentazione guidata della Cattedrale Vegetale + navigazione sul fiume)

Offerte con prezzo speciale “Le Forme del Gusto”:

“Crociera sull’Adda” euro 5 a persona

“Navigando in Cattedrale” e “Navigando in Cattedrale con Gusto” euro 8 a persona

Info e prenotazioni consigliate: Call Center (dalle ore 10.00 alle ore 18.00) – 02 9094242

www.navigareinlombardia.it


APPUNTAMENTI sabato 23 settembre

ore 11.00 Evento – Inaugurazione della settima edizione de “Le Forme del Gusto”

Intervento dell’On. Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia (Piazza della Vittoria)

ore 12.00 Show cooking – “Innovare la tradizione lodigiana:”
A cura del Ristorante La Coldana di Lodi con lo Chef Alessio Ramazzotti (Piazza della Vittoria)

ore 16.00 Laboratorio del Gusto – “Le dolci Forme della pasticceria lodigiana”
A cura della Confartigianato Imprese Provincia di Lodi in collaborazione con la Pasticceria Fratelli Cornali di Codogno e la Pasticceria Tosi di San Colombano al Lambro (Piazza della Vittoria)

ore 17.00 Evento – “Il Gusto dei turisti per i piccoli musei: un patrimonio culturale da valorizzare per lo sviluppo dei territori”
Conversazione con Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Giancarlo Dall’Ara, Presidente dell‘Associazione Nazionale dei piccoli Musei, Ferruccio Pallavera, Direttore quotidiano Il Cittadino (Piazza della Vittoria)

ore 18.00 Evento – “Trent’anni di Consorzio: dal 1987 per tutelare e valorizzare il vino San Colombano e il suo territorio ”
Evento a cura del Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano
(Piazza della Vittoria)


APPUNTAMENTI domenica 24 settembre
ore 10.00 Evento – “Le Forme in Rosa: storie di donne del mondo del vino”
Evento a cura della Consigliera Provinciale di Parità in collaborazione con il Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano e l’Associazione Nazionale “Le Donne del Vino” (Piazza della Vittoria)

ore 11.00 Show cooking – “Sapore in Lombardia: alla scoperta del territorio attraverso le sue ricette” A cura di #inLombardia (Piazza della Vittoria)

dalle ore 11.30 alle ore 14.00 Laboratorio del Gusto – “Degustazioni solidali: assaggio di piatti a base di carne per contribuire alla ricostruzione di due macellerie distrutte dal terremoto”

Appuntamento finalizzato alla raccolta benefica di fondi destinati alla ricostruzione di una macelleria di Arquata del Tronto e di una di Norcia colpite dal terremoto. Iniziativa a cura dell’Associazione Macellai della Provincia di Lodi (Piazza Broletto)

ore 12.00 Show cooking – “Le Forme del formaggio nella cucina italiana” A cura della delegazione di Lodi dell’Accademia Italiana della Cucina e del Ristorante Villa Fabrizia Resort di Bertonico con l’Executive chef Francesco Carrà
(Piazza della Vittoria)

ore 15.30 Laboratorio del Gusto – “Un’ora da casaro” A cura di Confagricoltura Milano – Lodi – Monza e Brianza (Piazza della Vittoria)

ore 16.30 Evento – “Scienza e salute in cucina: il cibo tra leggende e realtà ” Conversazione con Dario Bressanini, docente universitario, divulgatore scientifico e scrittore e Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia (Piazza della Vittoria)

ore 17.30 Evento – “Chi più raschia…” 6° Trofeo di abilità nella preparazione della Raspadüra lodigiana. Ospite d’eccezione Giorgia Colombo, giornalista e conduttrice di Telelombardia e Antenna 3. A seguire degustazione di Raspadüra (Piazza della Vittoria)

ore 18.30 Show cooking – “Mangiamo lodigiano” Appuntamento a cura del Ristorante “La Mondina” di Marudo con lo chef Alessandro Lochi (Piazza della Vittoria).


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);