Home Territorio Lodigiano Il 19 Dicembre inaugura la Casa dell’Acqua a Riozzo

Il 19 Dicembre inaugura la Casa dell’Acqua a Riozzo

66
0

Come “regalo di Natale” per i cittadini, l’amministrazione comunale di Cerro al Lambro “raddoppia” l’impegno per garantire l’accesso all’acqua di rete sia liscia che frizzante: domenica 19 dicembre, alle 11 nella frazione Riozzo, verrà inaugurata la seconda Casa dell’Acqua comunale.
Anche in questo caso è stata realizzata da CAP Holding, l’azienda pubblica che gestisce il servizio idrico in 200 comuni nelle province di Milano, Monza e Brianza, Lodi, Pavia, e si trova nel parco di via Bismantova.
L’inaugurazione di domenica prossima a Riozzo segue di un paio di mesi l’avvio della prima Casa dell’Acqua di Cerro al Lambro, entrata in funzione il 3 ottobre nel parco di viale Padre Marcolini. All’iniziativa di domenica parteciperanno il sindaco Dario Signorini e il presidente di CAP Holding Alessandro Ramazzotti.

Le Case dell’Acqua sono impianti per la distribuzione di acqua di rete sia naturale che frizzante. Evoluzione delle tradizionali fontane, sono nate per far conoscere la qualità dell’acqua dell’acquedotto e per metterla a disposizione dei cittadini, testimoniando il lavoro delle aziende pubbliche per garantire un servizio per niente scontato.

I residenti che parteciperanno all’inaugurazione riceveranno in omaggio una bottiglia di vetro che riporta l’etichetta dell’Acqua di Riozzo, con i risultati delle ultime analisi effettuate sull’acquedotto cittadino e il confronto con i parametri di legge: un dono di CAP Holding e del Comune per ricordare che bere acqua di rete, del proprio rubinetto di casa o della Casa dell’Acqua, è una scelta sicura, economica e amica dell’ambiente!

Con 196 litri ad abitante, l’Italia rimane il terzo consumatore mondiale di acqua in bottiglia, primo in Europa, con un aumento dei consumi dal 1980 ad oggi del 317%. Questi consumi così elevati comportano un enorme impatto ambientale: lo scorso anno in Italia sono stati raccolti 6 miliardi di bottiglie di plastica. Disposte tutte in fila, coprirebbero 40 volte la circonferenza della Terra. A questo bisogna aggiungere i 300mila TIR che ogni anno attraversano la penisola per trasportare la sola acqua in bottiglia.

Queste abitudini sono spesso immotivate: in particolare nel nostro territorio l’acqua di rete, quella prelevata dagli acquedotti cittadini, che arriva ai rubinetti di casa, è di ottima qualità, sicura e controllata da rigorosi controlli periodici, svolti dai laboratori delle aziende che gestiscono il servizio idrico e dalle ASL.

“Con la realizzazione della seconda Casa dell’Acqua nella frazione di Riozzo, l’Amministrazione Comunale di Cerro raggiunge un altro importante obiettivo perseguito con determinazione” dichiara il Sindaco Dario  Signorini “dando a tutti i nostri concittadini la possibilità di usufruirne comodamente. E’ positivo sottolineare come in questi 2 mesi tantissimi concittadini hanno utilizzato la Casa dell’Acqua di Cerro inaugurata lo scorso ottobre. Un vero successo. E’ un segnale fondamentale di rispetto per l’ambiente e di valorizzazione dell’acqua pubblica come risorsa sicura e controllata. La nostra acqua è buona e sana: invito quindi i nostri concittadini a utilizzare la nuova Casa dell’Acqua e comunque a bere acqua del rubinetto”.

Segnala i risultati delle Case dell’Acqua il presidente di CAP Holding Alessandro Ramazzotti: “Oggi le Case dell’Acqua erogano in media quasi 3.000 litri al giorno per ogni struttura, che equivalgono a un risparmio quotidiano di circa 2.000 bottiglie di plastica da un litro e mezzo e a un vantaggio per l’ambiente in termini di riduzione delle emissioni di CO2. Per noi le Case dell’Acqua sono un’occasione importante per promuovere l’acqua del rubinetto, che è ottima da bere e rispetta l’ambiente, perché riduce la produzione, lo smaltimento e il trasporto di ingenti quantità di plastica”.

Per informazioni:

Ufficio Stampa CAP Holding:

Raffaella Ciceri e Silvia Martorana
tel: 02 577741
e-mail: iltempodellacqua@capholding.it

Ufficio Stampa Comune di Cerro al Lambro:

tel:02 98204024
e-mal: incomune@comune.cerroallambro.mi.it