Home Attualità Ambiente e Natura I Pescatori iniziano con “Le grandi pulizie” dell’Adda

I Pescatori iniziano con “Le grandi pulizie” dell’Adda

31
0

E’ stato Piero Vignati a presiedere l’assemblea elettiva dell’Associazione Lodigiana Pescatori Dilettanti. Nel salone dell’oratorio di San Rocco in Borgo a Lodi i soci della più importante realtà associativa della città e non solo si sono ritrovati per fare il bilancio dell’ultimo anno di attività, il 2010, e scegliere i nuovi componenti il consiglio direttivo ed i revisori dei conti.

“E’ stato un anno, il 2010, particolarmente intenso, con qualche defezione di troppo nel consiglio direttivo”  – ha affermato il presidente uscente, Giancarlo Magli, alla ricerca di forze nuove con le quali irrobustire il direttivo stesso. La parola è passata, poi, ad Antonio Rossi, incaricato di illustrare il bilancio consuntivo del 2010 – chiuso in forte attivo – ed il bilancio di previsione per il 2011. Giovanni Gualteri, revisore dei conti, da parte sua ha espresso soddisfazione per la gestione dell’associazione da parte del direttivo. Molte come sempre le iniziative in programma nel nuovo anno.

Si inizia nell’ormai prossima primavera con le ‘Grandi Pulizie’ delle rive dell’Adda di competenza dell’associazione, per passare poi alle gare sociali dedicate espressamente ai pescatori; si va dalla pesca a bilancia alla gara di pesca a mosca; dalla prova riservata ai ‘Pierini’ a quelle destinate agli specialisti dello spinning e della passata. Non mancheranno le immissioni di pesci nel fiume lodigiano, né i controlli sistematici sulla qualità delle sue acque. I Pescatori Dilettanti garantiranno, infine, il loro apporto agli eventi promossi dagli enti pubblici locali per valorizzare l’Adda ( il pensiero va in modo specifico all’iniziativa ‘Percorsi di fiume’ ).

“In questi anni l’associazione ha dato un contributo fondamentale alla salvaguardia del fiume” – ha confermato nel suo intervento l’assessore provinciale Matteo Boneschi, ringraziando per questo il direttivo presieduto da Magli.

Silverio Gori, presidente del Parco Adda Sud, si è soffermato invece sulla nuova legge regionale relativa alla gestione dei parchi, in corso di approvazione al Pirellone: “C’è il rischio di perdere il controllo delle aree lungo il corso dell’Adda” – ha annunciato Gori spiegando le sue perplessità e quelle di molti amministratori lodigiani e cremonesi nei confronti della nuova normativa.

Si è passati, infine, alle urne. Dallo scrutinio è uscito il nuovo direttivo composto da Andrea Bigiali, Italo Boni, Giancarlo Magli, Angelo Marchetti, Antonio ed Enrico Rossi ed Andrea Tronconi. Venerdì la prima seduta con l’assegnazione degli incarichi interni all’associazione; Magli si avvia al suo sesto mandato consecutivo. Revisori dei conti saranno i riconfermati Giovanni Gualteri, Italo Siboni e Giovanni Sbalzarini.   F.B.