Primo Piano

Hockey pista: al vai la Supercoppa, Lodi-Forte è ormai un classico

Centonove giorni d’attesa ed eccoci: torna l’hockey. Inizia questa sera la stagione 2016-17, con l’andata della Supercoppa Italiana contro il Forte dei Marmi, che lo scorso 31 maggio strappò – grazie a Pedro Gil – un titolo atteso 35 anni.  

In tre mesi sono cambiate molte cose: il Forte ha perso il suo fenomeno Gil e un metronomo di carattere come Cancela. I giallorossi hanno cambiato allenatore, “metodo” e un paio di pedine, ringiovanendo ulteriormente una rosa che forse avrebbe la necessità fisiologica di beneficiare di un ulteriore cambio d’esperienza, per poter affrontare quattro manifestazioni, che dureranno complessivamente dieci lunghi mesi. 

hockey pista
Emozioni contrastanti 

L’Amatori torna nel  suo “Tempio”, anche se leggermente ridimensionato (1.600 spettatori a fronte di 1.850 ingressi), nel quale si vivranno un’infinità di sentimenti contrastanti.

Innanzitutto l’emozione del debutto di un tecnico dalla grande cultura come Nuno Resende. Il portoghese è partito bene, con una serie di amichevoli prestagionali alquanto convincenti. “Siamo al 100%, abbiamo lavorato benissimo e la squadra è al top. Vogliamo vincere e faremo il massimo per regalare subito una soddisfazione ai nostri tifosi. Ma il Forte è una squadra molto organizzata e sarà una gara veramente difficile: dobbiamo fare attenzione nelle transizioni, sia offensive che difensive. Lì si deciderà il match”.

La tristezza per l’assenza del volto simpatico (e comunque vincente) di Paolo De Rinaldis e del figliolo Francesco, che con l’Amatori ha vissuto tutte le emozioni possibili, dalla sofferenza alla gioia assoluta: di lui si ricorderà sempre l’abnegazione e l’impegno, la voglia e il carattere. 

La curiosità nel vedere all’opera un gioiello come Mattia Cocco, ennesimo giovane inserito nello scacchiere giallorosso. In Azzurro ha già mostrato di non essere timido e fate attenzione: potrebbe farvi divertire.

Il dispiacere per il “mistake” in termini di visto (e relativo tesseramento) da parte di Platero, che per una leggerezza dovrà saltare la Supercoppa e l’eventuale prima di campionato, che molto (ma molto) probabilmente verrà rinviata per gli impegi con la Nazionale giovanile di alcuni giallorossi (Maremmani e i due Verona i papabili). 

Spensieratezza: sarà ciò che verrà chiesto ai giovanissimi Giulio Cocco – uno che ha già mostrato di essere smaliziato, sooprattutto con la Nazionale di Mariotti – e a Giacomo Maremmani, chiamato a ricoprire un ruolo complicato come quello del “primo cambio”, dopo esser cresciuto al fianco di grandi campioni come quelli del Forte, vinictori degli ultimi tre tricolori.

hockey pista
Insomma, sarà un’intensa serata per tutti, comunque vada. E dispiace che all’appello manchino elementi come il nuovo portiere ed ex rossoblu Mattia Verona (per lui debutto rimandato: sarà solo tribuna).

La sicurezza la regalerà invece Domenico Illuzzi, ormai capitano all’infinito dell’armata giallorossa.

Temi, spunti ed emozioni ce ne sono da vendere. Ora è tempo solo di spettacolo.


SCOPRI QUI LE MIGLIORI OFFERTE DELLA TUA CITTA’!


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);