Home Attualità Ambiente e Natura Foroni: «Stop all’ampliamento della discarica di Cavenago»

Foroni: «Stop all’ampliamento della discarica di Cavenago»

10
0

“Oggi l’Amministrazione provinciale ha raggiunto l’ennesimo grandissimo risultato relativo alla gestione dei rifiuti del territorio.” Queste le parole del Presidente della Provincia di Lodi Pietro Foroni a margine della riunione di Giunta, in seguito di una delibera che potrebbe dare una svolta epocale mai raggiunta in passato, verso la soluzione di annose problematiche relative alla “questione rifiuti urbani” della Provincia.

La Provincia di Lodi, che da sempre riceve rifiuti dall’esterno, prevede già tra le varie ipotesi contenute all’interno del Piano di Gestione dei Rifiuti, quella di un ampliamento del bacino di Cavenago per far fronte all’esaurimento della volumetria disponibile del bacino stesso, stimata nel 2012. In conseguenza di ciò, la possibilità di poter smaltire in siti esterni alla Provincia la modesta quantità di rifiuti prodotti dal territorio facendoli assorbire da altri impianti di termo-valorizzazione presenti nel territorio lombardo, sarebbe la soluzione di gran lunga migliore per il rispetto ambientale.

“Siamo fortemente ottimisti circa la possibilità di raggiungere in breve tempo questo obiettivo – commenta con soddisfazione il Presidente Foroni – Grazie a due proposte che ci sono pervenute ed ora sottoposte al vaglio dei nostri tecnici professionisti, si potrebbe realmente concretizzare la possibilità di esportare i rifiuti del territorio. Questa mattina in Giunta abbiamo preso di queste proposte che porterebbero ad  accordo – spiega il Presidente – che potrà comportare un minimo  aumento dei costi, stimato in circa 1.90 euro all’anno per cittadino lodigiano. Un costo davvero irrisorio se si pensa all’importanza eccezionale che riveste la tutela e la salvaguardia del nostro territorio”

“Si tratta di una grande risposta politica – continua Foroni – questa amministrazione provinciale, dopo aver vinto la difficile battaglia contro la discarica di Senna  si accinge ora a vincere un’altra importantissima partita. Cavenago non è Senna. Ma l’impegno che stiamo dedicando per evitare l’ampliamento della discarica è grandissimo. In tutti questi mesi ho lavorato coi colleghi di Giunta in silenzio, per raggiungere questo notevole obiettivo. Mentre noi lavoravamo, in giro si  parlava senza avere la minima cognizione di come stava andando la situazione. E’ mia abitudine, come già dimostrato più volte, quella di lavorare in silenzio per il bene del nostro territorio. Questa amministrazione di Centro Destra sta dimostrando ancora una volta  ai campioni di ambientalismo di Centro Sinistra che per 15 anni hanno amministrato la Provincia di Lodi, cosa significa lavorare per rispettare l’ambiente e i lodigiani. Mentre l’opposizione del Pd è ridotta ad arrovellarsi sulla questione della mozione Cesare Battisti, noi continuiamo ad occuparci di problemi che ci hanno lasciato in eredità e portare grandi risultati per questo territorio.”