Home Territorio Lodigiano Festa dell’albero con tante nuove piantumazioni

Festa dell’albero con tante nuove piantumazioni

18
0

Il Comune di Lodi ha aderito al progetto “Festa dell’albero-Progetto filari anno 2010/11” promosso dal Parco Adda Sud. Per attuare l’iniziativa nel capoluogo, l’amministrazione comunale ha chiesto all’ente parco la fornitura in particolare di essenze d’alto fusto autoctone, che meglio si adattino al contesto ambientale e paesaggistico della campagna lodigiana. Sono stati quindi donati dal Parco Adda Sud 10 carpini, 15 pioppi bianchi e 15 pioppi neri, 20 bagolari e 15 aceri campestri, per un totale di 75 essenze, alle quali si sono aggiunti 8 abeti dati in omaggio dalla ditta Arborea di Lodi, alla quale è stato affidato l’incarico di alberi1provvedere alla piantumazione. “Buona parte delle piante – spiega l’assessore comunale all’ambiente, Simone Uggetti – ha trovato ospitalità presso la Colonia Fluviale Caccialanza, lungo la strada provinciale per Boffalora d’Adda, dove sono state messe a dimora 50 essenze in varietà (a cui si riferiscono le immagini in allegato); quando queste essenze saranno cresciute ed avranno acquisito dimensioni significative, i bambini e gli anziani che frequentano il centro diurno estivo che si tiene presso la Colonia Caccialanza avranno così a disposizione ulteriori aree ombreggiate dove giocare o trovare ristoro dalla calura estiva”. Altre 25 essenze sono state invece collocate presso il Parco dei Sogni in via Arisi e presso il Parco delle Lavandaie, in via Lungo Adda Napoleone Bonaparte. Le piantumazioni effettuate nell’ambito del progetto della Festa dell’albero rappresentano il primo intervento realizzato a Lodi nel corso della stagione autunno-inverno 2010-2011, a cui prossimamente faranno seguito ulteriori campagne di piantumazione presso alcuni viali della città, nella zona della Codignola (nel contesto di un piano di riqualificazione dell’area) ed a completamento del nuovo parco dell’Isolabella, sulla sponda destra dell’Adda a valle del ponte Napoleone Bonaparte.