Appuntamenti

Lodi. Inizia la Festa dell’Unità, tra gli ospiti anche la Boschi. QUI il programma completo

festa dell'unità

Santantonio, Ferrari, Bressani

Lodi – Quest’anno il taglio del nastro della festa dell’Unità sarà fatto dagli amministratori del territorio, «la prima linea del PD, la risorsa più importante che il partito ha numerosa nel Lodigiano», ha detto il segretario provinciale Fabrizio Santantonio, durante l’odierna presentazione della tradizionale kermesse politica. «Sarà l’occasione e un primo impegno per spiegare le motivazioni del “sì” al referendum costituzionale. Sarà la “festa del Sì”».

Dalla proposta di riforma istituzionale che sarà al centro del referendum quindi, sino al futuro del Lodigiano senza più la Provincia come è stata conosciuta in questi 21 anni, i grandi temi del cambiamento sia a livello locale che nazionale alimenteranno i dibattiti. Il programma, che prevede 7 appuntamenti dal 25 agosto al 2 settembre,  è stato presentato oggi da Santantonio, con la presenza degli ex assessori della decaduta amministrazione Uggetti, Erika Bressani (responsabile organizzativa) e Andrea Ferrari (responsabile della festa). Il 4 settembre poi, si terrà l’assemblea provinciale degli iscritti.

“Lodigiano tra Provincia e Area Vasta, ma unito: una soluzione condivisa per il futuro del territorio” è l’incontro del 25 agosto, ore 18:30, dedicato all’analisi degli scenari che si potrebbero aprire per il territorio nel passaggio dalla legge Del Rio alla possibile riforma costituzionale. Parteciperanno tra gli altri Fabrizio Santantonio e Mauro Soldati, presidente della Provincia.

Il 26 agosto invece, alle 21:00, si parlerà della riforma regionale con il consigliere regionale, membro della Commissione Sanità, Gianatonio Girelli: “Cosa è cambiato. E cosa deve cambiare. ATS, ASST: i nomi sono diversi, ma i servizi?”.

Lunedì 29 poi, sempre alle 21:00, si passa all’incontro “Europa Quo Vadis (dun te vé)” in cui le prospettive post Brexit verranno analizzate dal giovane eurodeputato Brando Benifei (gruppo sociali democratici) a colloquio con con il direttore de Linkiesta, Francesco Cancellato.

Il 30 agosto, ore 21:00, anche quest’anno, il ministro Giuliano Poletti, per un’intervista in pubblico sulle novità allo statuto in materia di lavoro e pensioni.

La serata successiva l’onorevole Simona Malpezzi parlerà della “Buona Scuola”.

Appuntamento più per “addetti ai lavori” il 1° settembre (19:00) con amministratori pubblici e operatori del terzo settore, che si confronteranno su sociale e welfare, partendo dalla decennale esperienza del Consorzio Servizi alla Persona.

Sarà la ministra Maria Elena Boschi che interverrà venerdì 2 settembre (18:30) sulle prospettive legate alla riforma costituzionale e al referendum del prossimo autunno.

Un ringraziamento speciale da parte di Andrea Ferrari va ai volontari. «E’ una delle poche feste dell’Unità in Lombardia che si regge sui volontari, dal più giovane, di 16 anni al più anziano di 76. In totale 150, attivi 80-90 ogni serata. Circa la metà sono iscritti al partito, mentre gli altri sono simpatizzanti. Grazie a loro sono state create quest’anno 12 aree, con ristoranti tradizionali e, novità 2016, anche un risto vegano. Inoltre una decina di stand di varie associazioni e momenti di svago “extra stand”, come momenti di danza popolare, una serata al buoi per osservare le stelle, lo spazio dei “Talenti delle donne” e la spazio Libraccio».

SCARICA QUI il programma completo della Festa dell’Unità 2016 


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);