Cronaca

Ferrari: crollo cattedrale non solo fatalità vento, ma totale mancanza manutenzione

Non basta invocare l’eccezionalità di un evento climatico per giustificare lo sconvolgente crollo della Cattedrale Vegetale. L’opera versava già da tempo in evidenti condizioni di fragilità, che l’amministrazione comunale ha accertato tardivamente nonostante ripetuti e autorevoli richiami e che ha fronteggiato solo con una “messa in sicurezza” che non è servita a porre freno al degrado strutturale, limitandosi a isolare l’area, senza nessun intervento di prevenzione.

Dopo il trauma di ieri sera, lo scenario odierno è se possibile ancora più doloroso tanto è sconsolante lo stato di abbandono dell’opera, nel silenzio assoluto dell’amministrazione, incapace di esprimere una valutazione, assumersi una responsabilità e provare a spiegare come intende ora intervenire.

Dall’inaugurazione avvenuta nella primavera del 2017, le esigenze di manutenzione sono state completamente trascurate, a dispetto delle precise indicazioni fornite dall’Associazione Mauri e dei continui inviti a programmare un’attività costante di cura e monitoraggio di un’opera che per sua natura richiedeva una scrupolosa attenzione e che era ovviamente soggetta all’azione di elementi climatici e ambientali.

Conosco bene la distinzione tra i compiti e le prerogative degli organi politici e degli apparati tecnici di una amministrazione e non sono interessato a gare di accuse reciproche: si facciano tutti gli accertamenti necessari sulla coerenza dei lavori di realizzazione con le indicazioni progettuali, sulla qualità dei materiali, sulla scrupolosità dei collaudi e sulle omissioni e carenze delle manutenzioni, ma soprattutto si pensi nell’immediato a non lasciare la Cattedrale Vegetale in uno stato di pietoso abbandono e a programmare con tempi e modalità certi il ripristino di un’opera che era già diventata un simbolo della città e che non può finire in questo modo miserevole.

Andrea Ferrari

Segretario cittadino del Partito Democratico


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);