Home Politica Faccia a faccia con Guido Guidesi, parlamentare uscente della Lega e ricandidato...

Faccia a faccia con Guido Guidesi, parlamentare uscente della Lega e ricandidato alla Camera

115
0
Guido Guidesi
Guido Guidesi

Faccia a faccia con Guido Guidesi, parlamentare uscente della Lega e ricandidato alla camera nelle fila del partito di Matteo Salvini. Lodigiano della bassa, 39 anni, prima di approdare alla camera dei deputati è stato bancario, fiscalista, collaboratore in regione e per due mandati ha svolto il ruolo di segretario provinciale del Carroccio.

Cosa fa o meglio cosa dovrebbe fare un parlamentare per svolgere al meglio il proprio ruolo? 

Prima di tutto non perdere mai il contatto con il territorio e con i suoi abitanti. Troppi vanno a Roma e si dimenticano da dove sono venuti o quali siano i problemi della gente. Chiaro, non abbiamo la bacchetta magica ma si deve sempre rispondere alle richieste che ci vengono poste dagli amministratori locali o dai cittadini. Il nostro è un mandato chiaro: dobbiamo fare con onestà e trasparenza gli interessi del nostro territorio di provenienza che nel mio caso è il Lodigiano. 

Le posizioni della Lega su immigrazione, legalità e sicurezza sono note. Il Pd sostiene che non siano realizzabili.

Il Pd ha creato il business dell’immigrazione clandestina, ha depenalizzato una moltitudine di reati e svuotato le carceri riempiendoci di delinquenti per ottemperare ad assurde regole europee. Gli esponenti del Pd pensano che i cittadini onesti non abbiano nemmeno il diritto di difendersi nelle proprie abitazioni. Da loro lezioni di buona amministrazione proprio non ne prendiamo. Il nostro progetto di governo lo chiamiamo la rivoluzione del buonsenso:  dal 5 marzo chi non ha diritto a rimanere in Italia perché clandestino sarà rispedito nel proprio paese d’origine, chi non rispetta le regole andrà in carcere e con un maggior presidio del territorio faremo in modo che i cittadini onesti non siano costretti a sparare per difendere la propria casa e la propria famiglia, pur approvando immediatamente la legge sulla legittima difesa.

Lei ha fatto battaglie per i rifiuti abbandonati, per il recupero delle cascine, per i fiumi?

La tutela dell’ambiente é priorità, in questi ultimi anni il degrado é visibile a occhio nudo. Approviamo le nostre proposte ma soprattutto torniamo all’educazione ambientale nelle scuole.  Tutelare l’ambiente vuol dire salute e rispetto! 

Sul fronte economico proponete la Flat Tax.

Sì, noi pensiamo che per rilanciare l’economia si debba pagare meno ma si debba pagare tutti. In Italia la pressione fiscale è intollerabile, è una morsa che non lascia scampo al pari della burocrazia. Semplificare e abbassare le tasse sono le parole d’ordine per dare una speranza di crescita a questo paese è creare occupazione.

Il tasso di natalità in Italia è in passivo.

È incredibile che questo Paese sia demograficamente morto ma nessuno muova un dito per incentivare le nascite. Nonostante ci siano più decessi che nascite la sinistra in questi anni non ha investito un euro sul futuro dei giovani. Il business dell’immigrazione vale solo quest’anno 5 miliardi: perché questi soldi non sono stati trasformati in incentivi per l’acquisto della prima casa, per sgravi alle famiglie sulle tasse scolastiche e universitarie, per creare reti di asili nido gratis, in sgravi fiscali alle aziende che assumono under 35. Dobbiamo smetterla di guardare al passato e andare avanti dando speranza e futuro ai giovani che non devono più essere costretti a emigrare per costruirsi una vita serena. 

Sono le imprese a creare occupazione e posto di lavoro e noi dobbiamo aiutare le imprese abbassando le tasse e cancellando la burocrazia inutile.

Faccia un appello agli elettori.

Io sfido chiunque a dire che 5 anni fa si stava peggio di oggi. Questi ultimi governi a trazione Pd sono stati disastrosi e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Noi abbiamo dato ampie dimostrazioni di saper amministrare bene a ogni livello istituzionale quindi a quei cittadini che vogliono semplicemente tornare a vivere in un paese normale dove chi sbaglia paga e dove al centro ci sono unicamente gli interessi di chi con sacrificio manda avanti questo paese e non gli interessi economici di grandi gruppi di potere deve semplicemente tracciare una X sul simbolo della Lega. Lavoro, sicurezza con buonsenso. Noi vogliamo un paese normale, non faremo cose straordinarie ma cose normali per recuperare i danni fatti dal PD.

Guido Guidesi
Guido Guidesi