Home Politica Elezioni provinciali: ok per Passerini, Russo non eleggibile. Il PD ricorre al...

Elezioni provinciali: ok per Passerini, Russo non eleggibile. Il PD ricorre al Tar

68
0

Lodi – Si sono concluse oggi da parte dell’Ufficio Elettorale Provinciale dell’ente di via Fanfulla, le “operazioni di esame e approvazione delle candidature per le elezioni del presidente della Provincia del 6 febbario 2018”.

Per il centrodestra è stata così ammessa la candidatura di Francesco Passerini (Lega) con la Lista Passerini Presidente, primo cittadino di Codogno. Mentre nel centrosinistra è stata ricusata per ineleggibilità la candidatura del sindaco di Tavazzano, Giuseppe Russo (Pd), nonchè attuale presidente facente funzioni della Provincia (in seguito alle dimissioni di Mauro Soldati), con la lista Uniti per il Lodigiano: “Sono eleggibili a presidente della provincia i sindaci della provincia, il cui mandato scada non prima di diciotto mesi dalla data di svolgimento delle elezioni”, come cita la legge in materia (56/2014 art.1 comma 60) e lo statuto della Provincia (art.18).

Immediata la replica del PD. In una nota stampa il segretario del partito, Fabrizio Santantonio, dichiara: «Il 90% dei sindaci lodigiani sarebbe nelle stesse condizioni di Giuseppe Russo: è una distorsione della legge, ma riteniamo che non fosse un ostacolo insuperabile. La conseguenza, altrimenti, sarebbe di eliminare il confronto e negare qualsiasi alternativa. E’ per questo motivo che la decisione dell’Ufficio Elettorale Provinciale di ricusare per ineleggibilità la candidatura di Giuseppe Russo alla presidenza della Provincia verrà impugnata di fronte al Tribunale Amministrativo Regionale».