Home Politica Elezioni. Martina, Veltroni e Gori a Lodi

Elezioni. Martina, Veltroni e Gori a Lodi

94
0

Nella settimana che condurrà al doppio appuntamento elettorale di domenica 4 marzo per il rinnovo del Parlamento nazionale e del Consiglio Regionale, la federazione provinciale lodigiana del Partito Democratico propone tre iniziative di grande significato in programma a Lodi.

Si inizia mercoledì 28 febbraio, alle ore 18.30, presso l’aula magna del Liceo Verri, con l’incontro con il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia, Giorgio Gori.

Il giorno successivo, giovedì 1 marzo, le proposte saranno due: alle 15.00, presso la sala Granata di via Solferino, sarà ospite Maurizio Martina, ministro dell’agricoltura, vice segretario nazionale del Partito Democratico e capolista per la Camera al collegio di Bergamo, mentre alle ore 18.00, presso la sala Rivolta del Teatro alle Vigne, interverrà Walter Veltroni, fondatore e già segretario nazionale del Pd.

A tutti questi incontri saranno presenti i candidati lodigiani del Pd al Parlamento e in Regione: Lorenzo Guerini (proporzionale Camera), Mauro Soldati (uninominale Camera), Patrizia Baffi e Federico Moro (collegio di Lodi per il Consiglio Regionale).

“Ormai manca davvero poco alle elezioni del 4 marzo – dichiara il segretario provinciale del Partito Democratico, Fabrizio Santantonio – E’ una tornata elettorale di fondamentale importanza, alla quale ci siamo avvicinati con una campagna che anche nel Lodigiano è stata vissuta intensamente, grazie all’impegno generoso dei nostri iscritti, degli attivisti e dei simpatizzanti, che hanno saputo presentare le proposte del Partito Democratico per il governo del Paese e della Lombardia con convinzione ma senza i toni a volte persino aggressivi e volgari usati da altri e senza promesse pittoresche e irrealizzabili. Con lo stesso spirito vivremo i tre incontri dei prossimi giorni, tutti insieme, per dire che siamo pronti e dimostrare ancora una volta che siamo una comunità politica che partecipa, si confronta e lavora per costruire il futuro”.