Ripalta Cremasca – E’ scattato l’arresto per un giovane, di origine calabrese, S.A. di 29 anni, disoccupato tossicodipendente, evaso dai domiciliari. Per lui il Giudice ha stabilito una nova condanna di 4 mesi, sempre ai domiciliari.
L’uomo si trovava ai domiciliari a seguito di una rapina in un bar dove, dopo aver aggredito il proprietario di 70 anni con un’arma bianca, una chiave appuntita e ben limata, dove aveva rubato 250 euro dalla cassa e alcune stecche di sigarette. I Carabinieri di Crema e Bagnolo Cremasco lo avevano prontamente rintracciato e arrestato presso la sua abitazione con la refurtiva ancora in tasca.