Home Territorio Lodigiano Decreto sicurezza nel Lodigiano. Guidesi: «Ora parlano i fatti»

Decreto sicurezza nel Lodigiano. Guidesi: «Ora parlano i fatti»

554
0
Decreto sicurezza, nel Lodigiano reati diminuiti del 7,4% e meno 30% di ospiti stranieri. Guidesi (Lega): “Ora parlano i fatti”
“Nel primo trimestre del 2019 nel Lodigiano i reati sono diminuiti del 7,4% e gli ospiti stranieri delle strutture di accoglienza del 30%, ora sul Decreto Sicurezza a parlare sono i fatti”. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Guido Guidesi (Lega) non nasconde la soddisfazione nel commentare i dati diffusi in queste ore dal Viminale sul numero di reati commessi in Lombardia nei primi tre mesi del 2019. Un monitoraggio che evidenzia un significativo calo percentuale del fenomeno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, oltre che una riduzione degli ospiti stranieri delle strutture di accoglienza, nel Lodigiano scesi del 30%. “A fare la differenza è stata l’adozione del Decreto Sicurezza, introdotto a fine 2018 – spiega Guidesi. “Il Decreto ha garantito l’uso di strumenti innovativi per combattere delinquenza e clandestinità, rafforzando così la sicurezza dei territori. Un risultato reso possibile grazie alla straordinaria tenacia di Matteo Salvini e al grande lavoro delle Forze dell’ordine, a cui vanno i nostri ringraziamenti”. Non si tratta tuttavia di un traguardo per il sottosegretario del Carroccio, ma piuttosto di una concreta conferma della bontà delle politiche attuate in questa direzione dal Governo. “La lotta al degrado urbano, allo spaccio di stupefacenti e alla criminalità restano una priorità e noi puntiamo a fare ancora di più, anche con la collaborazione degli amministratori locali. Con il Decreto Sicurezza Bis il Viminale ha individuato nuove misure per potenziare ulteriormente la la battaglia all’immigrazione clandestina e la tutela degli operatori delle Forze dell’ordine, per fare ancora meglio”.