Cronaca

Crespiatica. Spaccio, un arresto in flagranza di reato

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lodi, unitamente ai Carabinieri della Stazione di Lodi, diretti e coordinati dal Luogotenente C.S. Giovanni Maglione, a conclusione di una specifica attività investigativa, il pomeriggio del 31 dicembre hanno arrestato nella flagranza di reato A.G.M., 41enne di Crespiatica.

L’indagine è stata originata dall’iniziativa dei militari operanti che nell’ambito di un’autonoma attività info-investigativa hanno appreso che l’area perimetrale del cimitero di Crespiatica da qualche tempo era divenuta teatro di scambio di stupefacenti, ad opera di “pusher” ed “acquirenti” per lo più locali.

Nel corso dei vari servizi di osservazione, controlli e pedinamenti i carabinieri di Lodi avevano fin da subito focalizzato l’attenzione sull’arrestato, già noto agli operanti, i cui spostamenti tra il comune di residenza e l’hinterland milanese avevano destato più di un sospetto circa i reali interessi in quello specifico settore. Perseguendo questa logica investigativa, il pomeriggio del 31 dicembre A.G.M. è stato fermato per un controllo al rientro dall’ennesimo viaggio a Milano. All’esito della perquisizione, estesa alla macchina e all’abitazione, i militari sequestrato in totale 13 gr. di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e tutto l’occorrente per confezionare il narcotico in dosi così da essere rimesso sul “mercato al dettaglio”. Al termine delle operazioni di rito, pienamente approvate dall’Autorità Giudiziaria, A.G.M. è stato associato al carcere di Lodi.

Il processo, celebrato per direttissima quest’oggi, ha sancito la convalida dell’arresto e la contestuale concessione del beneficio degli arresti domiciliari.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);