Home Attualità Colazione a scuola per gli alunni di Ospedaletto Lodigiano

Colazione a scuola per gli alunni di Ospedaletto Lodigiano

71
0

Si è conclusa “La colazione a scuola”, l’attività di educazione alimentare per i bimbi delle Primarie di Ospedaletto Lodigiano. L’ iniziativa è dell’Amministrazione comunale in collaborazione con Elior Ristorazione, azienda del Gruppo Elior, leader della Ristorazione Collettiva in Italia.

Sono stati coinvolti più di 90 alunni in totale. L’educatrice alimentare di Elior Ristorazione ha chiesto ai bambini le loro abitudini alimentari e ha spiegato come dovrebbe essere organizzata la prima colazione, parlando di principi nutritivi e dei valori energetici necessari per crescere in modo sano. Dopo il confronto con la dietista, i piccoli hanno fatto colazione in refettorio.  L’8 marzo i bambini delle prime, seconde e terze classi delle Primarie hanno trovato un tavolo allestito con latte caldo con cacao, torta “paradiso” e succo di frutta. Il giorno dopo protagonisti sono stati gli alunni di quarta e quinta che hanno fatto colazione con tè caldo, yogurt con frutta e cereali. Tutti hanno poi ricevuto delle schede gioco sul tema.

La colazione ha una preziosa funzione equilibratrice del bilancio energetico giornaliero: numerosissimi studi dimostrano che, chi non fa colazione al mattino, è portato ad assumere più calorie nel corso del giorno con il rischio di esagerare, favorendo in tal modo un aumento del peso corporeo.

“La colazione a scuola” è parte del progetto multidisciplinare per le scuole di Elior che si occupa della ristorazione della scuola Primaria di Ospedaletto Lodigiano, preparando in media circa 80 pasti al giorno. Le attività sono svolte da Annalisa Binati di Elior Ristorazione, coordinate da Claudia Saroni, responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.

Il Sindaco Lucia Mizzi dichiara la propria soddisfazione per il risultato raggiunto e si augura che iniziative simili possano ripetersi anche in futuro. “La rete educativa fra scuola, istituzione e famiglia è fortemente concreta e operativa ed è fondamentale la collaborazione tra queste realtà, per crescere i nostri figli nella società.”