Vandalizzata la sede della  Lega di Codogno. Ignoti hanno imbrattato nella notte, con diverse scritte di insulto, la porta d’ingresso della sede e i manifesti con il simbolo del partito che ringraziano i cittadini per i risultai ottenuti alle urne. “Lega merda”, “Codogno antifascista”, sono queste le frasi ripetute più volte.

«Abbiamo denunciato ai carabinieri questa mattina l’accaduto – ha dichiarato la segretaria cittadina Silvia Salamina – Si tratta di una ragazzata probabilmente, tant’è che anche un altro negozio nelle vicinanze è stato imbrattato, ma questo è il frutto di un messaggio sbagliato e strumentale, utilizzato da una parte della sinistra che ha fatto sì, rispolverando e strumentalizzando un inesistente pericolo, che rinascessero dei rigurgiti fascisti, che sono sfociati anche in episodi come quelli accaduti a Piacenza. Questa sinistra non aveva altri argomenti evidentemente da esporre in campagna elettorale. I leghisti, i risultati del 4 marzo parlano chiaro, sono per l’equità e la legalità, non sono xenofobi. Per noi conta la giustizia sociale.»

codogno-lega-antifascista codogno-Lega-porta