Home Appuntamenti Codogno, al via la fiera tra tradizione e futuro. Presenze record: 267...

Codogno, al via la fiera tra tradizione e futuro. Presenze record: 267 espositori con 651 animali

1066
0

Tutto pronto per la 229ª edizione della Fiera di Codogno, “dal 1791 il centro lombardo della tradizione agricola”. Dopo il rilancio iniziato tre anni fa della manifestazione con una rinnovata visione di apertura oltre i confini del territorio, la terza per importanza fiera zootecnica d’Italia, è pronta al via. L’inaugurazione alla presenza delle autorità è prevista per martedì 19 novembre alle ore 10:30, durante la quale verrà presentato anche il progetto Agrifiera del Lodigiano, che beneficia dei fondi emblematici 2018 della Fondazione Cariplo, all’interno del quale si colloca anche l’ambiziosa riqualificazione del polo fieristico.

Il 19 e 20 novembre si preannuncia già anche quest’anno una edizione di successo, che ha registrato il tutto esaurito di espositori ed un nuovo record di presenza di capi di bestiame. Ricchissimo inoltre il calendario di eventi sia della due giorni, sia extra-fiera (tutti gli eventi e il programma QUI). Anche quest’anno inoltre sarà possibile seguire la fiera in diretta Facebook (alla pagina ufficiale Fieradicodogno) a cura di ArizonaTv.

Fra le numerose iniziative e novità saranno presenti anche il latte fresco a km zero a marchio fiera e la nostra raspadura.

La fiera si svilupperà come da tradizione con l’esposizione in area esterna dei macchinari agricoli e zootecnici, con un padiglione dedicato agli ovini e conigli, con la tensostruttura del mondo agroalimentare, con quella degli espositori commerciali del settore e non, e ovviamente il capannone centrale con le mostre e le gare dei bovini, protagonisti indiscussi della due giorni codognese.

Qualche numero: Macchinari agricoli 89 espositori, agroalimentare ed eventi 38 stand, commerciale 51 espositori, vacche da latte 23 allevatori con 147 capi, bovini da carne (oltre ad una rappresentanza di razze in estinzione, come la bianca padana e la pezzata rossa d’Oropa) 3 allevatori con 15 capi, comparto ovicaprini 2 espositori con 47 capi, settore agricolo con animali vari 1 espositore con 50 capi, mostra conigli interprovinciale 15 espositori con 120 capi, settore ornitologico 16 espositori con 154 fra pappagalli e canarini, equini due allevatori con 61 capi. Un totale di 267 per 651 animali.