Cronaca

Clandestini, dalla Grecia a Guardamiglio sotto nascosti sotto un TIR

Il 5 giugno alle 21:00, la pattuglia della Polizia Stradale di Guardamiglio – Sezione Lodi diretta dal Vice Questore Patrizia Villano, è stata inviata dal Centro Operativo Autostradale al km 61 nord della A1 in quanto il conducente italiano di un TIR aveva segnalato la presenza di persone sotto il veicolo da lui condotto. L’uomo, durante una sosta in area di servizio Arda Est, aveva udito delle voci ed aveva proseguito il viaggio con l’intenzione di avvertire la Polizia.

Gli agenti hanno fermato il mezzo al casello di Guardamiglio, scoprendo che sotto il cassone si trovavano due ragazzi che si erano aggrappati sistemandosi fra le ruote. I due, di giovane età, non si reggevano in piedi, sporchi, disidratati e privi di energie, tanta da non riuscire a stare in posizione eretta.

Sul posto sono intervenute due ambulanze che hanno trasportato i giovani  all’ospedale di Piacenza per controlli medici. Entrambi non avevano documenti e non parlano l’italiano, ma solo un po’ inglese. Hanno spiegato di essere originari dell’Afghanistan e che si erano imbarcati dalla Grecia nascondendosi sotto il camion. Hanno dichiarato anche di essere minorenni e di avere 16 anni, ma dalla radiografia dei polsi fatta in ospedale si è accertato che averne più di 18.

Dopo le cure i due sono stati accompagnati alla Sottosezione di Guardamiglio ed in attesa del foto segnalamento sono stati accolti in caserma dove si sono rifocillati, lavati, riposati e anche forniti di vestiti nuovi.

Il giorno successivo i due ragazzi, risultati clandestini per la prima volta in Italia, sono stati messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Lodi.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);