Home Attualità Ambiente e Natura Centrali idroelettriche sull’Adda. Guidesi: «Impedire realizzazione dei progetti»

Centrali idroelettriche sull’Adda. Guidesi: «Impedire realizzazione dei progetti»

71
3
Casanova sindaco Lodi
L’Adda a Castlenuovo

Una doppia interrogazione al governo per bloccare i progetti delle centrali idroelettriche sull’Adda, tra Lodi e Cremona. Il deputato leghista Guido Guidesi chiama l’esecutivo a esprimersi “negativamente sulle due maxiopere”, “a tutela del territorio e del paesaggio”. Guidesi sottolinea, nel caso dell’impianto previsto in zona Bertonico, che il progetto prevede un “taglio di meandro” e un salto di quasi 4 metri e “rischia di provocare un deterioramento ecologico in un’area già soggetta a eventi alluvionali”, con potenziale “isolamento di gran parte del territorio”. Critiche anche all’impianto di Castelnuovo bocca d’Adda, che “comporterà l’innalzamento di 3 metri del livello del fiume”, mettendo a rischio “l’equilibrio ambientale” e “gli ettari circostanti oggi vocati all’agricoltura e ricchi di allevamenti”.  Guidesi ricorda che la Provincia – sentita la Regione – ha rimandato proprio alla procedura ministeriale di valutazione di impatto ambientale la decisione sulla centrale. Proprio al dicastero il parlamentare leghista chiede di “valutare le conseguenze ambientali e sociali dalla realizzazione dell’impianto”. Obiettivo, sia per Castelnuovo che per Bertonico, è “ottenere trasparenza” e “impedire la realizzazione dei progetti”, per “salvaguardare ambiente, territorio e attività produttive”.

3 COMMENTI

  1. Mi trovo in difficoltà, non so come chiamarla, signore, onorevole o disonorevole Guidesi. Sarei curioso di sapere con quale criterio sceglie gli argomenti o situazioni per perorare la causa o dare battaglia. Pur riconoscendo l’importanza di lottare contro la diga sull’Adda, come mai da parte sua vi è sempre stato il più assoluto silenzio o presa di posizione sulla situazione che si stà perpetrando alla discarica di Soltarico? Ritengo che la sua sia propaganda gratuit, come sta facendo il suo Amico Foroni. Visto che è molto vicino a Guerrini, allunghi la mano e gli prenda il naso e tiri le orecchie e di comune accordo fate qualcosa per il nostro territorio, sopratutto per Soltarico. Dalle foto si vede che la vita Romana vi giova molto tanto che vi ha preso la malattia dell’Agnello.