Lodi – Concluso il processo di primo grado per turbativa d’asta nei confronti dell’ex sindaco Simone Uggetti. Dieci mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, a carico di Uggetti, accusato di aver “truccato”, a favore della società Sporting Lodi, il bando per la gestione delle piscine. Per gli altri 3 imputati: condannato a 8 mesi l’avvocato Cristiano Marini e a 6 mesi il dirigente comunale Giuseppe Demuro e l’imprenditore Luigi Pasquini. Uggetti fu arrestato nel maggio 2016 ed aveva trascorso dieci giorni nel carcere di San Vittore e 26 ai domiciliari.