Home Territorio Lodigiano Beni confiscati alla mafia. A Casale un progetto di co-working

Beni confiscati alla mafia. A Casale un progetto di co-working

53
0

Milano, 23 marzo. Sono stati presentati oggi a Palazzo Pirelli i progetti per un uso innovativo dei beni confiscati alla mafia. “Uno di questi progetti si trova a Casalpusterlengo – spiega il consigliere regionale Pietro Foroni – e più precisamente si tratta di uno spazio attrezzato in cui sarà possibile praticare professioni artigianali ed artistiche come per esempio attività di sartoria, ciclo officina, falegnameria, decorazione, intaglio e calzoleria. Un progetto di co-working artigianale promosso dai Giovani dell’Azione cattolica di Lodi. In totale sono stati 53 i progetti per la valorizzazione e la restituzione ai cittadini dei beni confiscati alla mafia su tutto il territorio lombardo. Una risposta alla criminalità organizzata messa in campo da Regione Lombardia per dare nuova vita alle strutture sottoposte a sequestro che saranno quindi riutilizzate per fini socialmente utili”.


Casanova Sindaco

Casanova sindaco