Cronaca

Casaletto. «Se cambia capo d’imputazione per Cattaneo, Regione Lombardia gli pagherà spese legali»

Sara Casanova sindaco Lodi

L’assessore Bordonali con Mario Cattaneo

Casaletto Lodigiano – 22 marzo – “Se cambia il capo di imputazione per Mario Cattaneo, la Regione Lombardia gli paghera’ le spese legali”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, incontrando il ristoratore lodigiano.

CHI DIFENDE PROPRIA FAMIGLIA NON MERITA PROCESSO – “Ovviamente – ha spiegato Bordonali – non possiamo intervenire fino a quando sara’ indagato per omicidio volontario. Mi auguro comunque che cadano tutte le accuse perchè chi difende la propria famiglia non merita un processo”.

50.000 EURO PER IL PATROCINIO LEGALE – “La Regione Lombardia – ha continuato l’assessore – ha istituito un fondo da 50.000 euro per finanziare il patrocinio legale nei procedimenti penali in difesa dei cittadini accusati di aver commesso un delitto per eccesso colposo in legittima difesa. Al momento il signor Mario e’ indagato per omicidio volontario e, quindi, non e’ legalmente possibile per noi intervenire”.

DIFESA E’ SEMPRE LEGITTIMA – “Siamo la prima Istituzione – ha concluso Bordonali – a schierarsi concretamente e senza esitazioni al fianco delle vere vittime. Molte persone che hanno difeso la propria casa e la propria famiglia sono state assolte dopo le accuse iniziali. Mi auguro che accada anche per Mario. La difesa e’ sempre legittima”.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);