Home Cronaca Casaletto, denunciato spacciatore marocchino

Casaletto, denunciato spacciatore marocchino

235
0

I Carabinieri di Lodi Vecchio, la sera dell’8 maggio in seguito ad una segnalazione sono intervenuti in un campo incolto tra Casaletto Lodigiano e Beccalzù in provincia di Pavia, dove uno dei tanti spacciatori marocchini che da anni infestano le campagne del lodigiano stava praticando la sua attività illecita. I militari, dopo essersi opportunamente appostati, hanno notato il classico incontro tra lo spacciatore, già nascosto da diversi minuti nel suo “anfratto”, e l’acquirente, giunto in quel luogo impervio a bordo della propria Fiat Panda, incontro che era stato preannunciato con una telefonata al cellulare “dedicato” dello straniero. I militari sono intervenuti bloccando entrambi. Lo spacciatore è stato identificato in E.M.M., 39enne marocchino residente a Colturano, sposato, senza lavoro e con precedenti specifici, è stato comunque trovato in possesso di due grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione utilizzato per ripartire la droga, un cellulare Nokia vecchio modello sul quale riceveva le “ordinazioni” dei clienti, nonché la somma in contanti di 2.300 euro in banconote di piccolo taglio. Con lui è stato identificato P.E., il soggetto in procinto di acquistare la sua dose personale, un 49enne incensurato della provincia pavese che, vistosi alle strette, ha ammesso l’intento di comprare droga dal marocchino, assieme al quale è stato sanzionato per violazione delle norme anti contagio. Lo spacciatore, invece, è stato deferito a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, con la droga che, unitamente al restante materiale, è stata posta in sequestro e trattenuta in carico prima di essere depositata presso il competente Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Lodi, mentre il denaro è stato depositato su libretto postale fruttifero.