Home Attualità Carabinieri consegnano la pensione agli over 75

Carabinieri consegnano la pensione agli over 75

229
0

Nella giornata del 6 aprile 2020, l’Arma dei Carabinieri e le Poste Italiane hanno sottoscritto una convenzione grazie alla quale i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che riscuotono la pensione in contanti presso gli Uffici Postali, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme di denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro della pensione i Carabinieri. Il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari e durerà per tutto il periodo dell’emergenza Covid-19. 

L’accordo mira a contrastare la diffusione del Covid-19 e mitigarne gli effetti, mediante l’adozione di misure volte ad evitare gli spostamenti fisici delle persone a maggior rischio nonché a tutelare gli stessi dalla commissione di reati a loro danno, quali truffe, rapine e scippi. 

I Carabinieri del Comando Provinciale di Lodi fanno sapere che gli interessati al servizio potranno contattare il numero verde 800556670 messo a disposizione da Poste Italiane o chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni. 

La collaborazione è frutto della consapevolezza di Poste Italiane e dell’Arma dei Carabinieri della loro vocazione alla prossimità verso i territori e le categorie più fragili ed è attuabile grazie alla presenza capillare sia dei Comandi Stazione Carabinieri sia degli Uffici Postali sull’intero territorio nazionale. 

Il Comando Provinciale Carabinieri di Lodi fa sapere che in questo periodo in cui non possono esserci contatti e riunioni di persone, gli incontri con le persone anziani e le fasce deboli della popolazione che si tenevano regolarmente negli ambiti comunali sono stati sospesi, però ricorda sempre i consigli pratici per evitare le truffe e quindi di non aprire la porta a persone non attese che si presentano quali sedicenti appartenenti alle forze di polizia, tecnici dell’acquedotto, in questo periodo si spacciano per medici o personale sanitario inviati per consegnare mascherine o fare tamponi. Ricordiamo che anche nell’applicazione dell’accordo di consegnare la pensione a domicilio, nessun impiegato delle poste italiane e nessun carabiniere si presenterà spontaneamente presso le abitazioni. Il servizio deve essere richiesto esclusivamente dalla persona interessata.