Home Attualità Campagna di educazione stradale nelle Scuole – Progetto Icaro

Campagna di educazione stradale nelle Scuole – Progetto Icaro

58
0

Il Progetto Icaro, giunto quest’anno alla sua sedicesima edizione, ha l’obiettivo di sensibilizzare i giovani studenti alla cultura della sicurezza stradale.

E’ una campagna rivolta ai ragazzi e diretta a promuovere l’educazione stradale all’interno degli Istituti Scolastici di tutte le province italiane.

La Polizia di Stato è promotrice dell’iniziativa in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, il Ministero Infrastrutture e Trasporti, il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Roma “La Sapienza”, il Moige.

Oggi più che in passato la diffusione della tecnologia che distoglie l’attenzione dalla guida (messaggiare, inviare mail, scattare selfie) ha reso impellente “insegnare” nelle scuole l’educazione stradale, regole fondamentali che consentono di circolare in sicurezza sulle strade, di rispettare la segnaletica e in generale le norme di comportamento degli utenti della strada.

Il rispetto delle regole e la cultura della legalità evita condotte pericolose che sono spesso causa di gravi incidenti stradali.

Anche nella provincia di Lodi la Polizia Stradale diretta dal Vice Questore Agg. Dr.ssa Patrizia Villano presenta il progetto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

A partire da oggi 16 febbraio la Polizia Stradale con propri funzionari e tutor incontra gli studenti delle classi V del Liceo Scientifico “G.Gandini” di Lodi e successivamente dell’Istituto di Istruzione Superiore “A.Cesaris” di Casalpusterlengo.

E’ previsto, inoltre, il coinvolgimento della Scuola Secondaria di primo grado “Ada Negri” di Lodi con una serie di incontri rivolti alle classi II.

Il focus è sui comportamenti tipici dei ragazzi che utilizzano le due ruote: biciclette, motocicli, ciclomotori, e su tutte le tematiche fondamentali per la sicurezza stradale: comportamenti a rischio, sistemi di sicurezza, attenzione, visibilità, velocità.

Il programma prevede interviste a vittime della strada e specifici filmati sul tema.

Al progetto è abbinato un concorso destinato sempre agli studenti delle scuole partecipanti per la realizzazione di un elaborato dal titolo “2 Ruote in Sicurezza” in cui si dovrà focalizzare l’attenzione sulle regole da rispettare nella mobilità sui mezzi a due ruote.